Valentino Rossi sbarca nel metaverso. Il brand VR46 non ha più confini, ecco quando i tifosi potranno ammirarlo virtualmente

Valentino Rossi nel metaverso
Valentino Rossi nel metaverso
di Gianluca Murgia
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Maggio 2022, 02:20

TAVULLIA -  Dalla MotoGp al Metaverso. E non lasciatevi trarre in inganno dall’avatar qui a fianco che fa molto sala giochi anni ‘80. Valentino Rossi se la ride e fa il suo ingresso nel web3 costituendo una società dedicata a progettare e sviluppare contenuti unici dedicati al brand VR46 nel metaverso, nel gaming e nel mondo degli NFT: i gettoni digitali non fungibili, non riproducibili.

 

«Entrare in questo settore è un’avventura davvero stimolante» spiega Valentino. L’obiettivo di VR46 Metaverse è quello di ricreare, all’interno dei mondi virtuali persistenti, una piattaforma globale dedicata al Dottore, al VR46 Racing Team e all’Academy: il popolo giallo e i fan del motori potranno vivere le proprie esperienze di intrattenimento virtuale incontrando i piloti, interagendo con gli altri utenti e perfino gareggiando tra loro.

«Mi entusiasma poter raggiungere i fan di tutto il mondo - sottolinea ancora Valentino - portando loro l’atmosfera e l’entusiasmo di VR46 attraverso nuove tecnologie e penso che questo progetto segni un passo avanti importantissimo per il brand - Ho deciso di affrontare in modo strutturato insieme a dei partner di livello». VR46 Metaverse nasce dalla joint venture con The Hundred, media holding italiana che metterà a disposizione il suo know-how nel settore per sviluppare esperienze virtuali dedicate ai numerosissimi fans di Valentino Rossi nel mondo, agli appassionati di sport motoristici e ai videogiocatori in generale. La joint venture che ha portato alla nascita di VR46 Metaverse è stata promossa da Nicola Volpi, lead investor di The Hundred. Il progetto prevede una roadmap pluriennale, sviluppando contenuti in continua evoluzione all’interno dei metaversi e garantendo un supporto costante negli anni a venire.

Secondo la società di analisi Gartner infatti, entro il 2025, il 25% della popolazione mondiale trascorrerà almeno un’ora al giorno nel metaverso, esplorando nuovi interessi e nuove opportunità sociali, ricreative, educative e di shopping. Jean Claude Ghinozzi, Ceo di VR46 Metaverse e partner di The Hundred, ha commentato così l’annuncio: «Sono lieto di sviluppare questo progetto che porterà un’icona internazionale come Valentino Rossi, per la prima volta, nel metaverso e sono sicuro che saprà rivoluzionare questo mondo come già ha fatto con il motociclismo». Ghinozzi, dirigente con una lunga esperienza internazionale maturata fra Microsoft, Activision Blizzard e Electronic Arts nella gestione di IP come Call of Duty e Fifa, avrà il compito di guidare la joint venture fra VR46 e The Hundred, ricoprendo un ruolo fondamentale nello sviluppo dei contenuti e nel coinvolgimento di partner internazionali.

I primi contenuti, sviluppati dalla nuova società, sono previsti già nel corso del 2022 e saranno subito in grado di coinvolgere immersivamente e attivamente sia la fan base storica di Valentino Rossi, che il nuovo pubblico generato dalla crescita di queste nuove tecnologie. Un altro tassello per la VR46, gruppo di aziende di proprietà di Valentino Rossi, create ad hoc per la gestione di progetti trasversali: VR46 Racing Team, la VR46 Riders Academy e la VR46 Racing Apparel, il progetto di merchandising sportivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA