Serra S.Abbondio, ​lupo decapitato
C’è un testimone: «Alle 5 non c'era»

Lupo decapitato nell'aiuola
Spunta un testimone
«Alle 5 di mattina non c'era»
SERRA SANT'ABBONDIO  - Sull’orribile morte del lupo adulto maschio trovato sabato mattina a Canneto a pochi metri del centro abitato indagano i carabinieri forestali di Serra Sant’Abbondio. Il crimine è di una violenza, di una ferocia e di una crudeltà tale che i forestali stessi lo hanno definito un atto efferato di bracconaggio. «Stiamo lavorando con alacrità sul caso» conferma il maresciallo Cristiano Cerretini che annuncia un nuovo fatto: su testimonianza di un automobilista in transito alle 5 di sabato, tre ore prima che Michele Fatica ritrovasse l’animale morto ed allertasse le forze dell’ordine, l’aiuola era vuota. «Fondamentale – conclude - sarà il rapporto dell’istituto zooprofilattico e dell’Ispra sulle circostanze della morte dell’animale e se appartiene alla specie Canis lupus italicus». Nel caso fosse dimostrato che chi ha compiuto il gesto lo ha fatto per crudeltà o senza necessità e ha ucciso una specie selvatica protetta rischia oltre alla sanzione amministrativa fino a sei mesi di reclusione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Ottobre 2017, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 17-10-2017 06:25

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO