Malore fulminante in strada: muore appena tre mesi dopo essere andato in pensione

Sabato 19 Giugno 2021 di Angelo Parlani
Ambulanza in azione, foto d'archivio

PIOBBICO -  Era andato in pensione da qualche mese, ma le sue “vacanze” da pensionato non le ha potuto godere. Paolo Granci 63enne di Piobbico è stato stroncato da infarto fulminante.

 

Erano circa le dieci di ieri mattina, quando il piobbichese assaporava l’aria ancora salubre mattutina facendo una passeggiata verso il campo sportivo. Doveva essere una delle tante, un habituè ormai, ma il crudele destino lo stava aspettando per ghermirlo alla vita. Granci, infatti si accasciava per terra, quando un passante se ne accorge, era già tardi.

Inutile l’intervento degli operatori del 118, come inutile è stato il tentativo di rianimarlo. Il cuore improvvisamente si era fermato per sempre. Constatata, poi la morte naturale, il comandante della caserma dei carabinieri di Piobbico senza l’intervento del pm di turno solo avvisato, faceva sì che la salma venisse riconsegnata ai familiari. Una morte inaspettata, che ha messo nello sgomento tutta la comunità piobbichese, dove Granci era conosciutissimo e molto apprezzato da tutti. 

Infatti era impegnato come lavoro in Comune ed era anche molto attivo nelle varie associazioni, come nella società sportiva. Sempre disponibile, si faceva in quattro per poterti aiutare ed anche per questo mancherà e addolorerà. Purtroppo il fato a volte si mette di traverso, portando lacrime e lutto. Paolo se ne andato in silenzio, dopo una vita trascorsa nel rispetto verso tutti. Sempre in silenzio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA