Pesaro, location vaccini, ora si cambia: via libera alle postazioni allestite all’ex Ristò all'Iper

Martedì 9 Marzo 2021
L'assessore Belloni nella sede dell'ex Ristò

PESARO Uno spazio nel cuore della galleria commerciale accessibile a tutti dove ci si potrà vaccinare e fare la spesa. La nuova sede scelta per la campagna vaccinale di massa è l’ex Ristò del Rossini center, ora “Spazio Conad”. Missione compiuta così l’assessore all’Operatività Enzo Belloni in sinergia con i sanitari del Dipartimento di Prevenzione di Area Vasta 1, rende nota la location che sostituirà il centro sociale “Monaldi” di Celletta.

 

 

Raggiunta l’intesa con la direzione commerciale “Iper Montebello”. «Un lavoro di squadra che ha unito Comune, servizio sanitario e privati – commentano Belloni e Massimiliano Amadori, neo capo di gabinetto – un’operazione resa possibile dalla disponibilità del gruppo Immobiliare Gallerie commerciali». Al lavoro già nelle prossime settimane per adattare quello che un tempo era un luogo di convivialità in uno spazio in sicurezza per garantire le vaccinazioni all’intera collettività. 

«Spazio a sé stante e autonomo rispetto al resto della galleria commerciale – entra nel merito Belloni - oltre 1200 metri quadri di estensione, ritenuto strutturalmente adeguato dai dirigenti del Dipartimento Eugenio Carlotti ed Elisabetta Esposto, presenti al sopralluogo. Utilizzeremo per intero lo spazio prevedendo un punto di uscita anche separato, che dà sul lato del piazzale esterno, dove c’è anche l’uscita di sicurezza. Punto unico dove far convogliare un numero elevato di utenti ben oltre il migliaio, rispettando i parametri e gli obiettivi della campagna vaccinale che Asur e Area Vasta si sono posti». Per gli aspetti tecnici e sanitari a fare il punto è il dottor Carlotti. «Andremo ben oltre le postazioni informatizzate e vaccinali che attualmente sono attive al centro Monaldi – precisa – in questo locale interno a “Spazio Conad” disponiamo della metratura sufficiente a ricavare 16 postazioni in tutto. L’obiettivo è aprire e trasferirci subito dopo Pasqua. Attendiamo di concludere la vaccinazione per gli over 80 al Monaldi, che resterà aperto fino al 4 aprile, poi trasferiremo postazioni e personale chiudendo il centro sociale e utilizzando una sede unica a servizio di Pesaro città e del bacino più a nord. Concentreremo qui infatti l’attività di massa, significa che potranno accedere tutte le altre categorie indicate dal Ministero e dal Servizio salute regionale, personale di enti pubblici e fasce di età fino ai 60 anni e over 65, da ultimo il target più giovane. Resta da sciogliere con Asur e la direzione di Area Vasta 1 il nodo personale perché servirà raddoppiare gli operatori. Tutti i medici e sanitari anche interni al Distretto e al Dipartimento, saranno chiamati a fare uno sforzo in più, rendendosi disponibili alla campagna allargata». 

Il Dipartimento attende ora l’ok e l’autorizzazione di Asur Marche poi si potrà avviare l’allestimento. «Accesso consentito anche entrando direttamente dalla galleria commerciale, ma non solo – spiega la dottoressa Esposto - il primo impatto visivo per quanti accedono dai lati Pesaro o Urbino, sarà con la Protezione civile.

Le postazioni di pre-accettazione, all’interno poi accesso principale o disposto sul retro nel piazzale esterno,e un altro punto di accettazione e il doppio delle postazioni mediche, oltre ai singoli box vaccinali ed ancora un ampio spazio di attesa nel salone d’ingresso con sedute e distanziamento di un metro e mezzo. L’uscita infine potrà essere ricavata, anche all’angolo del Risto, in corrispondenza dell’uscita di emergenza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA