Pesaro, acquista smartphone
con i documenti falsificati: arrestato

Lunedì 14 Ottobre 2019
Nel grande magazzino è intervenuta la polizia
PESARO - Prova ad acquistare uno smartphone di ultima generazione al Media World aprendo un finanziamento. Ma i documenti erano falsi. Arrestato un 21enne di origine napoletana, ma è caccia anche al suo complice perché il "gatto e la volpe" hanno provato a mettere a segno un altro colpo in città, giusto il giorno prima in un altro centro specializzato in articolo hi-tech. Il raggiro funzionava così: l’acquirente una volta scelto il prodotto si presentava all’ufficio finanziamenti fornendo i suoi documenti d’identità contraffatti. In questo caso il ragazzo voleva prendere un cellulare del valore di circa un migliaio di euro. La foto della carta d’identità era chiaramente quella del giovane mentre il documento si è scoperto essere stato rubato a un signore di Faenza. I documenti risultavano falsificati davvero bene tanto che il personale addetto se ne è accorto solo dopo aver inserito la card del codice fiscale nella macchinetta. Qui è emerso il chiaro tentativo di truffa. Gli addetti hanno quindi chiamato i poliziotti che sono intervenuti con la pattuglia della squadra volante inviata dalla Questura. Gli agenti una volta appurato il sistema messo in piedi dal giovane lo hanno arrestato per possesso di documenti falsi idonei all’espatrio. Oltre a questo capo di imputazione il giovane dovrà rispondere anche di tentata truffa, reato per cui è stato denunciato. Il ragazzo era insieme ad un complice che lo aspettava in auto e che è fuggito prima dell’arrivo della pattuglia.  © RIPRODUZIONE RISERVATA