Gli agenti incastrano lattaio 49enne: tra le consegne extra c’era anche la cocaina

Martedì 20 Luglio 2021 di Luigi Benelli
La polizia in azione, foto generica

PESARO  - Addetto alla consegna di latticini, ma i movimenti del suo furgone frigorifero non hanno convinto gli agenti della volante della questura di Pesaro. Non solo ricotta, latte e stracchino, ma qualche sostanza bianca proibita. Da qualche tempo gli stavano addosso notando che non sempre l’uomo scendeva per consegnare formaggi, latte e surgelati.

 

Così nella giornata di venerdì lo hanno seguito fino al parcheggio della Conad della Celletta. Niente di male se non fosse che non doveva consegnare nulla al supermercato, fuori dalla sua rete. Infatti l’uomo non era sceso dal furgone, così gli agenti lo hanno avvicinato. L’uomo sulle prime ha dimostrato subito segnali di nervosismo, cosa che ha insospettito i poliziotti che hanno approfondito il controllo. Si tratta di una persona nota alla questura come consumatore di stupefacenti,un pesarese di 49 anni, una figura finita al centro delle attenzioni della squadra volante diretta dal commissario Paolo Badioli. Sulle prime i poliziotti hanno trovato una dose di cocaina nel portafoglio, poi altre 6 sempre addosso.

La perquisizione è stata estesa a tutto il furgone e nella cella frigorifera, assieme ai latticini, sono state trovate altre dosi per un totale di circa 40 grammi di cocaina pronta allo smercio. La perquisizione è proseguita a casa e al suo scooter. Sono stati trovati un bilancino di precisione e materiali per il confezionamento delle sostanze stupefacenti, pronte per essere vendute al dettaglio. Ma non è tutto perché gli agenti hanno anche trovato 15mila euro in contanti ritenuti provento di spaccio. Una cifra abbastanza ragguardevole che ha fatto pensare ai poliziotti che il 49enne gestisse una rete di spaccio non proprio marginale, un piccolo punto di riferimento per la zona. La cocaina, a seconda dei tagli, può essere venduta dai 60 agli 80 euro al grammo. Dunque i 15mila euro possono far pensare a un quantitativo abbastanza consistente gestito nel tempo. L’uomo è stato arrestato per spaccio e ieri mattina in tribunale a Pesaro c’è stata la direttissima. L’arresto è stato convalidato e per il 49enne è stato disposto l’obbligo di firma. 

 

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 09:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA