Pesaro, studenti con Ceriscioli
a lezione di basket in carrozzina

Luca Ceriscioli, Andrea Biancani e gli atleti della Santo Stefano
Luca Ceriscioli, Andrea Biancani e gli atleti della Santo Stefano
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Ottobre 2017, 16:05

PESARO - Saranno oltre 250 gli studenti delle superiori che sabato 28 ottobre prenderanno parte a una mattinata dedicata alla sensibilizzazione nei confronti della disabilità e a un’azione educativa e di prevenzione dei giovani contro ogni tipo di dipendenza. L'iniziativa, che vedrà protagonista la squadra di basket in carrozzina del Santo Stefano Ubi  Banca di Porto Potenza Picena, si terrà al PalaD di Campanara, a Pesaro e sarà all’insegna dello sport e della sua grande importanza motivazionale.

Alla guida dei giocatori ci sarà l’allenatore pesarese Roberto Ceriscioli (che è anche vice allenatore della Nazionale italiana), esempio lui stesso, dopo il dramma che lo ha costretto da un giorno all’altro in carrozzina a 28 anni, di come si possa riuscire a intraprendere una nuova vita, ritrovando grinta, sorriso e nuovi obiettivi attraverso lo sport.
Alla manifestazione saranno presenti anche i giocatori della formazione portopotentina che sono impegnati nella nazionale italiana e che nella scorsa estate sono stati protagonisti degli Europei e del Mondiale Under 21.

 
Interverranno anche gli assessori comunali allo sport Mila Della Dora e alla operatività Enzo Belloni, il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli fratello del coach Roberto, il consigliere regionale Andrea Biancani e la dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale Marcella Tinazzi. Oltre agli studenti del liceo scientifico e musicale Marconi, del liceo classico Mamiani, del liceo artistico Mengaroni e dell’istituto agrario Cecchi, parteciperanno anche alcuni giocatori della VL Pesaro e Piero Benelli, medico sociale del team biancorosso e della nazionale maschile di volley.

Durante la manifestazione i giocatori del S. Stefano parleranno agli studenti di disabilità, dell’importanza di fare sport per chi vive una situazione di difficoltà, del potere dello sport di riabilitare sia il fisico sia la mente, di creare integrazione sociale e dare nuove, fortissime, motivazioni. Saranno anche spiegate le regole del basket in carrozzina, con i giocatori che disputeranno anche una partitella tra di loro e quindi verranno coinvolti gli studenti nel provare le carrozzine. Una formula già ampiamente testata in altre iniziative che la S. Stefano sport  porta avanti con diverse scuole e che vede gli studenti rispondere con tanto interesse ed entusiasmo, dimostrando che sanno rispondere positivamente se stimolati nel modo giusto.

L’iniziativa di Pesaro, organizzata dai tifosi della squadra portopotentina, in collaborazione con il Comune di Pesaro, si svolgerà alla vigilia dell’inizio del campionato di serie A, che quest’anno partirà il 4 novembre e nel quale la S. Stefano-UBI Banca punterà a essere di nuovo protagonista, in una stagione molto importante anche per il ritorno in Europa della società, che a marzo ospiterà un girone di qualificazione di Euro League 3. Al termine dell’iniziativa, giocatori e tifosi si ritroveranno a pranzo all'istituto agrario Cecchi di Villa Caprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA