Bosco in fiamme e pineta minacciata: i vigili battono anche il vento lavorando per 7 ore

I vigili del fuoco al lavoro a Montecopiolo
I vigili del fuoco al lavoro a Montecopiolo
di Gianluca Murgia
3 Minuti di Lettura
Sabato 15 Maggio 2021, 16:15

MONTECOPIOLO  - Mettete insieme fiamme, bosco e vento e avrete un inferno. Se lo sono trovato davanti i vigili del fuoco del distaccamento di Macerata Feltria intervenuti a Montecopiolo con tre mezzi e sette uomo. Per avere la meglio dellincendio scaturito in un bosco, capace di intaccare parte di una pineta e minacciare una abitazione, hanno dovuto lavorare dalle 11.30 alle 19. Nessun ferito, nessun danno alle cose ma questo lo si deve solo alla prontezza degli uomini di Macerata Feltria coadiuvati da un mezzo dei colleghi di Urbino.

LEGGI ANCHE:

Una gamba gli finisce nelle lame della motozappa: i vigili del fuoco la liberano poi la corsa in eliambulanza a Torrette

 

L’intervento è stato effettuato in via Moneta nel Comune di Montecopiolo per un incendio di bosco. La Squadra di Macerata Feltria è intervenuta con tre autobotti ed un mezzo 4x4, per avere la meglio di un rogo d sviluppatosi in un terreno di circa 3.000 metri quadri di sterpaglie. Il lavoro dei vigili del fuoco è stato reso più difficoltoso dal vento forte che ha preso a schiaffi per tutta la giornata quella zona. Messa in sicurezza un’abitazione: la famiglia che ci vive non è stata fatta evacuare. Salvata una pineta adiacente all’abitazione.

I vigili del fuoco (9 uomini in totale: 7 da Macerata Feltria, 2 da Urbino con un loro mezzo), dopo tre ore di lavoro, sono riusciti a fermarne l’avanzata in località Cà Moneta, nel territorio di Montecopiolo. Poi fino a quasi le 19 si è provveduto a bonificare e mettere in sicurezza l’area interessata. L’allarme è arrivato direttamente dalla sala operativa centrale. «Siamo riusciti ad arrivare in tempo utile, intervenendo da una strada sopra l’area» ha spiegato un operatore intervenuto sul posto. E questo nonostante le fiamme, complice le raffiche di vento, corressero veloci. 

Al vaglio dei carabinieri forestali la situazione per capire se ci possa essere stato un profilo doloso. È plausibile, comunque, anche l’accidentalità delle fiamme con il vento che ha gonfiato in poco tempo l’estensione delle fiamme. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA