Mondolfo, fiamme vicino all’azienda: i passanti chiamano i vigili. Il rogo forse causato da una sigaretta

I vigili studiano la situazione vicino al rogo
I vigili studiano la situazione vicino al rogo
di Jacopo Zuccari
2 Minuti di Lettura
Domenica 15 Agosto 2021, 07:00

MONDOLFO Fiamme di prima mattina in via San Sebastiano alla periferia di Mondolfo. Per cause in corso di accertamento, un rogo è divampato tra le sterpaglie nei pressi della zona industriale vicino allo stabilimento della Tecsol. Allertati da alcuni automobilisti in transito, i vigili del fuoco del distaccamento di Fano sono intervenuti con due mezzi, un’autocisterna e una jeep modello “montagnola”. 

 

L’incendio è stato prontamente domato, fortunatamente la tempestiva chiamata dei passanti ha impedito che il pericoloso rogo – considerati il caldo estremo e le alte temperature – potesse poi propagarsi velocemente in direzione dello stabilimento industriale. Interessato dall’incendio un tratto di una trentina di metri di sterpaglie a ridosso di via San Sebastiano. Nessun disagio particolare per la viabilità. La strada è rimasta sempre aperta e percorribile e alle 10,30 circa le operazioni di spegnimento del rogo erano pressochè concluse e l’intera area messa in sicurezza dai vigili del fuoco. L’ondata di caldo afoso, accompagnata da una siccità senza precedenti, ha reso i terreni e gli arbusti di fianco alle strade completamente secchi ed esposti al rischio incendio. Potrebbe essere stata una sigaretta gettata da un’auto in transito ad aver ingenerato il rogo tra le sterpaglie. Il pronto intervento dei vigili del fuoco di Fano è stato determinante per contenere le fiamme che si dirigevano verso la strada e verso lo stabilimento industriale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA