Mondolfo, gigante favo di calabroni
I vigili intervengono con l'ossigeno

Gigante favo di calabroni
sotto il tetto di un condominio
Vigili al lavoro con il veleno
MONDOLFO - Paura in via Meroni per un enorme nido di calabroni cresciuto a dismisura sotto il tetto di un palazzo condominiale. E’ stato richiesto un duplice intervento dei vigili del fuoco, sopraggiunti per un primo sopralluogo intorno alle 10,30 circa per valutare la pericolosità del nido e le modalità di messa in sicurezza. Vittorio Vergoni, un residente del condominio si era accorto della presenza degli insetti molto pericolosi e che avevano trovato alloggio nel sottotetto della sua abitazione. 

Sono stati chiesti rinforzi dalla sede centrale di Pesaro dove un mezzo dei pompieri dotato di una scala di 35 metri di lunghezza è riuscito ad aprirsi un varco nella folta vegetazione. I vigili del fuoco hanno dovuto ricorrere alle opportune cautele per mettersi al riparo dagli attacchi dei calabroni, che alla fine sono stati resi innocui grazie al potente veleno insetticida. Complessivamente sono serviti circa 30 minuti per salire con l’autoscala fino a circa 10 metri d’altezza con tute protettive e bombole d’ossigeno. A causa della posizione quasi irraggiungibile dalle scale condominiali, i vigili del fuoco hanno risolto il problema incuneandosi con una scala lunga 35 metri nella vegetazione che circonda la palazzina e posta nelle vicinanze di una piccola area di sosta e di pista ciclabile che collega via Meroni con via Nuvolari. Servizio completo sul Corriere Adriatico in edicola.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 17 Settembre 2019, 21:44 - Ultimo aggiornamento: 17-09-2019 21:44

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO