Mercatello, Guinza a senso unico alternato
L'ok di ministero e Consiglio superiore

Guinza, forse si vede la luce
A Roma condiviso il progetto
per il senso unico alternato
MERCATELLO SUL METAURO - Il Consiglio superiore dei lavori pubblici e Ministero delle infrastrutture hanno condiviso la soluzione tecnica dell’Anas per un’apertura a senso unico alternato della galleria, per poi lavorare sulla seconda "canna" e avviare il percorso di realizzazione della circonvallazione di Mercatello. Il contratto di programma dovrebbe essere aggiornato a giugno. Con ulteriori 25 milioni si aprirà da subito la Guinza a senso unico alternato con una via di fuga all’interno mentre, in contemporanea, sarà impegnato il Ministero  per la seconda canna (dai 280 ai 310 milioni di euro). Entro il 2019 l’Anas finirà il progetto, nel 2020 la gara e l’inizio dei lavori nel 2021.  «Il paradosso è che stiamo collegando le Marche con la Cina e non riusciamo a farlo con l’Umbria. Ma ora si intravede la luce in fondo al tunnel». Il presidente Luca Ceriscioli, di ritorno dal summit cinese di Roma, ha dato appuntamento nel cantiere della Guinza, storica incompiuta, per fare il punto della situazione sulla Fano-Grosseto con gli enti locali e associazioni produttive. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 24 Marzo 2019, 08:05 - Ultimo aggiornamento: 24-03-2019 08:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO