Stop agli ingorghi notturni vicino al Miù, scattano i divieti di fermata: l'ordinanza del sindaco

Lunedì 25 Ottobre 2021 di Jacopo Zuccari
Via Campanella

MONDOLFO Divieti di fermata in via della Campanella per scongiurare gli ingorghi stradali e il caotico vai e vieni di auto soprattutto di notte e nei fine settimana. La polizia locale di Mondolfo ha emanato un’ordinanza a garanzia dei mezzi di pubblico soccorso e di pubblica utilità per il transito in via della Campanella, la traversa che collega la strada statale 424 Pergolese alla provinciale Cesanense. 

 

 
Una strada che di solito presenta minimi flussi di traffico e che tuttavia nelle serate del weekend, in coincidenza con l’apertura al pubblico della discoteca ex Miu - che richiama centinaia di giovani da tutta la provincia e non solo - tende a saturarsi di auto e veicoli che potrebbero intralciare la circolazione dei mezzi di soccorso. Si legge infatti nell’ordinanza del 22 ottobre che «per consentire la circolazione stradale è necessario istituire nella strada comunale detta via della Campanella il divieto di fermata nel tratto compreso tra l’intersezione con via Valcesano (strada statale 424) e la recinzione lato nord del civico 10». Il provvedimento è stato emanato tenendo conto della richiesta assunta a protocollo e pervenuta dal locale comando dei carabinieri (stazione di Mondolfo), in cui si fa espressa richiesta di procedere a installare divieti di fermata nelle vie limitrofe alla discoteca «in quanto la clientela che la frequenta – si legge nell’ordinanza - sosta con le proprie autovetture creando intralcio e grave pregiudizio alla circolazione soprattutto impedendo il transito dei mezzi di soccorso». 

Il bivio di via della Campanella era già stato teatro durante l’estate di un incidente stradale il 10 luglio quando una donna del posto era rimasta ferita mentre alle 7 circa si recava al lavoro, coinvolta in un incidente con un’auto condotta da un gruppo di giovani che non si erano poi fermati a prestare soccorso. Sull’incidente erano scattate le indagini dei carabinieri di Mondolfo che avevano rintracciato il conducente dell’auto, un giovane di 18 anni.

 

Ultimo aggiornamento: 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA