Fermignano, addio a nonna Rosa
99 anni e 10 figli messi al mondo

Addio a nonnina Rosa
99 anni compiuti
e 10 figli messi al mondo
FERMIGNANO Se ne andata per sempre la “nonna” di Fermignano, Rosa Bruscia. Venerdì sera alla vigilia dell’Epifania ha lasciato la vita terrena. Avrebbe festeggiato i 100 anni a ottobre perché era nata nel lontano 1918 ma già aveva sorriso, con lucidità, ai primi giorni di questo nuovo anno, dopo essere stata spettatrice di due secoli e come se il traguardo centenario non l’avesse già toccato con un dito. Le bastava così. Fu premiata nel luglio 2008 dall’allora sindaco Giorgio Cancellieri nel giorno della patrona del paese con una pergamena e la medaglia del “Caradosso”.

«Rosa Bruscia - sottolineò il primo cittadino – viene gratificata a testimonianza dell’affetto della comunità fermignanese per il senso di sacrificio e la speranza avuta nel futuro; nell’aver dato la vita ad una prole numerosa, dieci figli (Anna Maria, Firminio, Carla, Paolo, Silvana, Alessandro, Leonardo, Beatrice, Emanuela e i deceduti Gaetano e Alessandro) cresciuti nei valori della generosità verso il prossimo». Rosa ha avuto il sorriso e la gioia sempre stampata in volto. Ha visto passare a Fermignano intere generazioni sia quando gestiva il mitico bar “de Macubìn”, sia quando si trasferì a Ca’ Tommaso, nella “Casa delle rondini” e, assieme alla sua nutrita famiglia, diede origine alla prima forma di agriturismo della provincia con clienti che venivano da ogni dove.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 7 Gennaio 2018, 17:38 - Ultimo aggiornamento: 07-01-2018 17:38

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO