Fano, le denunce dei redditi pubblicate online: ecco chi è il più ricco e povero del consiglio comunale

Martedì 9 Febbraio 2021
Il Comune di Fano

FANO Per tutti gli assessori e i consiglieri comunali vige l’obbligo, secondo il criterio della trasparenza, di pubblicare i loro redditi. Tra gli esponenti di giunta chi ha evidenziato la cifra più alta presentata nel 2020 per il 2019, è il vice sindaco Cristian Fanesi, seguito dal sindaco Massimo Seri con poche migliaia di euro in meno. Tra i restanti 6 assessori, ben 4 hanno denunciato meno di 30.000 euro. In particolare, il sindaco Seri ha denunciato un reddito complessivo lordo di 46.231 euro, rispetto ai 44.982 dell’anno precedente. 

 

Il vice sindaco Cristian Fanesi lo supera con una cifra di 49.013 euro, rispetto 51.953 del 2018. Segue l’assessore al welfare di comunità Dimitri Tinti con 35.921 euro che ha accusato un ribasso rispetto ai 44.992 del 2018; quindi l’assessore al Turismo Etienn Lucarelli con 32.038 euro rispetto ai 26.804 dell’anno precedente; l’assessore ai Servizi Educativi Samuele Mascarin con un reddito di 27.425 euro, quasi uguale a quello precedente ammontante a 27.342 euro; il nuovo assessore allo sport e all’arredo Urbano Barbara Brunori che ha preso il posto di Caterina Del Bianco, ha dichiarato una somma di 26.953; segue l’assessore al Bilancio di Sara Cucchiarini con 20.858 rispetto ai 14.478 del 2018 e l’assessore ai Lavori pubblici e viabilità Fabiola Tonelli con 20.064 rispetto ai 22.913 dell’anno precedente. Ancora una volta tra i componenti del consiglio comunale primeggia la presidente della civica assise Carla Cecchetelli che al suo ruolo politico e amministrativo associa la sua attività di commercialista. La sua dichiarazione dei redditi ammonta ad un importo lordo di 127.369 euro rispetto ai 121.750 euro del 2018. 

Tra i capigruppo, la nuova responsabile del Pd Agnese Giacomoni che ha rilevato, proprio nella seduta del consiglio comunale di ieri nello stesso ruolo Federico Perini, ha dichiarato un reddito complessivo di 29.228, con poca differenza rispetto al 2018 quando la somma dichiarata è stata di 28.102 euro. L’avvocato Enrico Cipriani capogruppo della lista civica Noi Città ha dichiarato un reddito complessivo di 56.734 rispetto a 59.581 euro del 2018. 

Mirco Pagnetti capogruppo di Insieme è meglio, lista dalla quale si è distaccata Cora Fattori passata a +Europapu, ha presentato una dichiarazione di 13.475 euro quasi uguale a quella dell’anno precedente ammontante a 13.389 euro. Cora Fattori da parte sia ha denunciato una cifra di 21.004 euro. Carla Luzi capogruppo di In Comune ha denunciato, sempre per il 2019 un reddito di 38.094 in confronto ai 38.456 dell’anno precedente. La cifra presentata da Edoardo Carboni capogruppo di Noi Giovani è stata di 10.740 rispetto ai 3.143,95 del 2018. Trae file della opposizione il reddito di Gianluca Ilari (Lega) è stato di 29.580 rispetto a 30.384 del 2018; quello di Giuseppe Pierpaoli di Fano città ideale di 34.630; quello di Tommaso Mazzanti (5 Stelle) 3.016 rispetto a 11.776 del 2018. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA