Fano, palo del telefono a rischio crollo: via Fenile, strada chiusa e disagi. Circa 200 famiglie interessate

Martedì 12 Ottobre 2021 di Osvaldo Scatassi
La strada chiusa

FANO - Traffico stradale interrotto per diverso tempo su via Fenile, ieri nell’omonima frazione di Fano, a causa di un palo della rete telefonica che si era inclinato e minacciava di crollare a terra. Un nuovo disagio provocato dal maltempo di questi giorni: il vento, che nella giornata di domenica scorsa aveva ripreso a soffiare con una certa intensità, e soprattutto ulteriori scrosci di pioggia, che hanno allentato il terreno, devono avere messo in crisi la stabilità del palo.

 

 

Era previsto che gli operai della compagnia telefonica avrebbero risolto in problema entro il pomeriggio di ieri. I primi segnali del cedimento, nella zona dov’è un piccolo nucleo di abitazioni lungo la strada tra Fenile e Roncosambaccio, sono stati notati intorno alle 8.30. Il palo accennava a inclinarsi e a quel punto si è cominciato a tenere sotto controllo la situazione, peggiorata in modo accentuato nell’arco di circa due ore. Il palo telefonico si è piegato fino a far toccare un cavo al suolo, tanto da incombere sulla strada e da essere considerato un potenziale pericolo per il traffico che la percorre. Sul posto, per un sopralluogo, una squadra dei vigili del fuoco proveniente dalla caserma fanese, il personale della compagnia telefonica e una pattuglia della polizia locale, che ha quindi disposto la chiusura temporanea di via Fenile per ragioni di sicurezza. Traffico interdetto su entrambe le corsie di marcia, posizionati su cavalletti metallici i segnali del divieto, conducenti dei veicoli obbligati di conseguenza a cercare percorsi alternativi sia se diretti da Fenile verso Roncosambaccio sia se in senso opposto. 
Non era da escludere, spiegava ieri la polizia locale, che il lavoro per risolvere il problema avrebbe potuto comportare un temporaneo distacco di utenze telefoniche in zona: una trentina nella migliore delle ipotesi, altrimenti circa duecento. Il flusso di veicoli in via Fenile è da considerare piuttosto limitato, trattandosi di un percorso laterale, non nevralgico, ma l’intervento per ripristinare la sua percorribilità era comunque valutato di massima urgenza. 

Escluso che il palo si sia inclinato verso terra per un incidente, a causa dell’urto di un veicolo, si è dunque trattato di un disagio provocato dalla coda di maltempo. Non intenso quanto lo era stato nei giorni precedenti, quando potenti raffiche di bora avevano fatto cadere alberi o grossi rami e strapazzato pali della segnaletica stradale, della pubblica illuminazione e altri della rete telefonica, ma tale da abbassare in modo sensibile le temperature in zona. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA