Fano dei Cesari, adesso ci siamo
Attesa per la cerimonia d'apertura

Domenica 8 Luglio 2018
La Fano dei Cesari al via questo lunedì con la cerimonia d'apertura alla porta d'Augusto

FANO - Inizia questo lunedì la settimana dedicata alla Fano dei Cesari, una settimana ricchissima di appuntamenti che riporteranno la città di oggi all’antica Fanum Fortunae, il titolo che non a caso si è voluto associare alla denominazione originaria, nel riproporre questa manifestazione richiesta a gran voce dopo 7 anni di assenza da buona parte della cittadinanza, secondo una formula che mettesse al centro la città, la sua storia, la sua cultura e i suoi monumenti. 

Alle 21, di fronte al monumento per eccellenza: la porta di Augusto, vegliata dalla statua dell’imperatore, dove avrà luogo la cerimonia dell’accensione dei fuochi. Sarà il sindaco Massimo Seri ad accendere il braciere che inaugurerà la manifestazione; subito dopo verranno accese delle lucerne che ciascun rappresentante delle quattro fazioni in lizza, delle associazioni che collaboreranno all’evento e dei volontari, porteranno con sé nelle loro sedi. 

Dopo il rito di accensione e la presentazione dell’evento, alle 21.30 prenderà il via la conferenza animata “Miglio dopo miglio… quattro passi lungo la via Flaminia”. Un momento culturale condotto dal professore Luciano De Sanctis il quale verrà accompagnato nella sua esposizione dalla Colonia Iulia Fanestris. Mentre il relatore parlerà degli usi e costumi della Fano di 2000 anni fa, i figuranti trasformeranno le sue parole in azione, mettendo in scena la rievocazione storica. Un momento culturale significativo.

E non poteva mancare l’omaggio alla bellezza femminile, ma per marcare il distacco dagli eccessi passati di Miss Poppea e Messalina, il 13 luglio alle 21 al Pincio verranno premiate le ragazze che meglio sapranno riproporre acconciature e abiti di Ottavia, la cui testa scolpita è custodita ai musei civici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA