Cattolica, il pornodivo si veste
da scrittore: il nuovo Trentalance

L'ex pornodivo si veste
da scrittore e mental coach:
«I vitelloni non esistono più»
CATTOLICA - Imparare a sedurre. È l’argomento che Franco Trentalance tratta nel suo manuale “Seduzione Magnetica”. Il famoso ex porno divo bolognese, 51 anni, ai bagni “Altamarea Beach di Cattolica” ha presentato la sua ultima fatica letteraria e ha ricevuto il premio “Altamarea Book Award”, come scrittore che riesce a coinvolgere il pubblico di ogni età durante questo tipo di presentazioni. Trentalance, che ha all’attivo 445 pellicole hard firmate sia come attore che come regista, si presenta nella nuova veste di life coach e scrittore non solo di manuali, ma soprattutto di thriller di successo come “Tre giorni di buio” e “Il Guardiano del parco”. 

«Ho sempre avuto una forte carica erotica - spiega -  e quindi ho cercato di trasformare questa mia passione in lavoro. Un giorno, sono riuscito a fare un provino per un film di Max Bellocchio, un regista molto quotato nell’ ambiente e, non lo sa quasi nessuno, ma questo provino l’ho fatto proprio in Romagna, in un agriturismo di Cesena. La mia carriera è cominciata esattamente da lì. Pentito della mia scelta? Direi di no, non ha fatto male a nessuno. La mia è stata una decisione lucida e consapevole e se tornassi indietro rifarei le stesse cose».
Che cosa  ha lasciato la carriera nell’hard? «Beh, ho girato in tutto il mondo e sono venuto a contatto con realtà, culture e persone diverse, diciamo che mi sono arricchito in termini di esperienze e di conoscenze. Ma non sempre è stato tutto rose e fiori, perché registi e produttori onestamente pretendevano molto da me e quindi ci sono stati anche momenti di forte stress. Ma devo ammettere che mi sono divertito e il bilancio è assolutamente positivo (ride, ndr)».

Cos’è la Seduzione Magnetica? «È una qualità che tutti potenzialmente abbiamo, ma che deve essere alimentata. Per sedurre una donna bisogna innanzitutto credere in se stessi e nelle proprie qualità. Un uomo che non crede in ciò che fa, non solo non riuscirà a conquistare una donna che gli piace, ma rischierà di non essere appagato nella vita in generale». In Romagna, una volta, c'erano i “vitelloni”. «Credo che quel periodo sia finito. Oggi, le cose sono cambiate sia negli uomini ma soprattutto nelle donne che sono più emancipate e giustamente da noi maschi pretendono di più. C’è stata una sorta di trasformazione nelle donne italiane che ora sono più simili alle straniere che venivano in vacanze qui negli anni d’oro: disinibite, consapevoli e con la voglia di vivere qualcosa di diverso e di intenso».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 22 Luglio 2018, 17:46 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2018 17:46

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO