Bomba d’acqua investe tre Comuni: garage allagati, decine di interventi dei vigili del fuoco

Martedì 24 Agosto 2021
La bomba d'acqua su Cagli

CAGLI  - Una bomba d’acqua a grappolo su Cagli, San Costanzo e Fermignano. Dopo tanta attesa, come ampiamente previsto, a partire dalle ore 17 sulla zona di Cagli è imperversato un abbondante temporale che oltre a dare una boccata d’ossigeno a una natura allo stremo, con corsi d’acqua prosciugati in diversi punti, ha creato però disagi in diverse zone della città. Numerose le chiamate al Comando dei Vigili del Fuoco di Cagli, impegnato in continue uscite per liberare fondi e scantinati dall’acqua, allagati a causa di tombini otturati o fiumi ostruiti da fogliame e altri detriti.

Covid, nelle 120 positivi in 24 ore: ecco le tre province dove il virus corre di più. Nuovo balzo dei ricoveri/ Il trend dei contagi
 
Tra le situazioni più problematiche quella di via Don Minzoni, trasformata in un vero e proprio fiume, tanto da portare alcuni residenti ad allertare i Vigili del Fuoco per concreti rischi alla viabilità. Fortunatamente, nonostante le condizioni difficili della strada, ad intensa percorrenza, essendo via di collegamento tra Cagli e Pianello, non si sono verificati incidenti. Sempre in via Don Minzoni, i Vigili del Fuoco sono intervenuti anche per una segnalazione da parte del negozio di abbigliamento Occhi Verdi, raggiunto dall’acqua, trovandosi a ridosso, e allo stesso livello, della strada completamente allagata. Qualche segnalazione anche dal limitrofo comune di Acqualagna, nessuna, fortunatamente, con conseguenze importanti. Il primo temporale di fine estate si è abbattuto anche su Fermignano ed in alcune zone del territorio comunale di Urbino. Dalle 18 di ieri ha cominciato, dopo circa oltre tre mesi di siccità, a piovere fortissimo. Nuvole basse e nere che lasciavano presagire anche grandine. Così non è stato ma di acqua piovana ne è caduta davvero a catinelle. I Vigili del fuoco di Urbino sono dovuti intervenire per l’allagamento di alcuni garage e alcune cantine tanto da essere impegnati fino a notte tarda. Stesse scene a San Costanzo: solo disagi, nessuna grave conseguenza.

L’allerta non è più rossa perché l’intensità della pioggia è diminuita ma si prevedono altri temporali di consistente vigore. Diversi residenti, nelle zone collinose, hanno chiesto l’intervento dei Vigili che con idrovore hanno liberato alcuni scantinati invasi dalla corrente dell’acqua torrentizia che scendeva dalle strade in pendio. Come sempre l’abilità dei pompieri ha preso il sopravvento anche sull’improvviso ma atteso temporale.

Ultimo aggiornamento: 25 Agosto, 09:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA