Arretramento della Ferrovia a Pesaro e Fano: in arrivo quasi due miliardi. Esulta il sindaco

Arretramento della Ferrovia a Pesaro e Fano: in arrivo quasi due miliardi. Esulta il sindaco
Arretramento della Ferrovia a Pesaro e Fano: in arrivo quasi due miliardi. Esulta il sindaco
3 Minuti di Lettura
Giovedì 1 Settembre 2022, 12:13 - Ultimo aggiornamento: 13:42

PESARO - Pesaro esulta per l'arretramento della Ferrovia, ora diventato "ufficiale". Un progetto che aveva creato non poche polemiche nelle Marche con la Regione che avrebbe voluto un progetto complessivo. Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha dato l'annuncio con un video su Instagram, esultando per "1.850 milioni di investimento" che permetteranno l'arretramento della linea a Pesaro e Fano: «Oltre al nodo di Pesaro, per 1,2 miliardi, è stato aggiunto anche il nodo di Fano, per un investimento complessivo di 1,850 miliardi». Per Ricci si tratta di «un risultato straordinario che libererà la costa adriatica del nord delle Marche dalla ferrovia e ci consentirà di trasformare gli attuali binari nella Green Line: una nuova circonvallazione sostenibile, un tratto sormontabile e attraversabile a piedi e in bicicletta, al posto delle attuali rotaie». Ma non finisce qui: «la Regione Marche ha ottenuto la progettazione del tratto fino a Falconara: su quello occorrerà cercare fondi nei prossimi mesi, ma rappresenta una grande opportunità».

È ufficiale, D'Orsogna nominato Ad dell'aeroporto Sanzio: «Ora nuove rotte»

È stato raggiunto l'accordo sul progetto per la velocizzazione, l'ammodernamento e il miglioramento della linea ferroviaria Adriatica e affidata a Rete Ferroviaria Italiana (RFI) la progettazione e la realizzazione degli interventi di potenziamento tecnologico della linea, miglioramento delle stazioni, rettifica del tracciato in diversi tratti, riduzione delle interferenze, grazie ai quali i tempi di percorrenza tra Bologna e Bari si ridurranno di un'ora. Lo fa sapere il ministero delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili con una nota nella quale si sottolinea che l'investimento complessivo è pari a 8,5 miliardi di cui cinque previsti nella legge di Bilancio per il 2022.

Stoccata di Bassetti alla Regione: «Sanzio in crisi? Bandi inadeguati e nessun rimborso per il Covid»

Il Ministro, Enrico Giovannini: “Oggi ho inviato ai Presidenti delle Regioni Abruzzo, Emilia-Romagna, Marche, Molise e Puglia il progetto elaborato da RFI a valle di approfonditi confronti con i loro uffici nel corso dell’ultimo anno. Gli interventi, finanziati in gran parte con la Legge di bilancio 2022, renderanno la linea ferroviaria Adriatica, per troppo tempo trascurata, più moderna, veloce e capace di rispondere adeguatamente alle esigenze di imprese e cittadini. Questo investimento su un’opera fondamentale per l’intero Paese consente all’Italia di avere, caso unico a livello europeo, un secondo corridoio ferroviario di rango primario nell’ambito delle reti europee TEN-T"

© RIPRODUZIONE RISERVATA