Bronzo Getty, l'associazione Le Cento Città
protesta con Ministero e Fondazione Strozzi

Bronzo Getty, l'associazione Le Cento Città protesta con Ministero e Fondazione Strozzi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Aprile 2015, 21:42 - Ultimo aggiornamento: 18 Aprile, 05:35
FANO - La città di Fano idealmente protesta per il Lisippo con ministero e la Fondazione Strozzi. La reazione è riferita a un affronto culturale e a un segno di insipienza istituzionale.



L'associazione culturale marchigiana Le Cento Città ha invitato il ministero per i Beni e le attività culturali “a sospendere ogni collaborazione culturale con il Trust Getty sino alla restituzione alla città di Fano della statua dell'Atleta Vittorioso di Lisippo, e a intervenire presso la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze, dove è in corso una mostra, per il ritiro di tutte le raffigurazioni della statua accompagnate dalla dizione Bronzo Getty”.



Non solo, l’associazione Le Cento Città, che ha fatto riaprire il procedimento legale sull'esportazione illecita della statua da Fano negli Usa, chiede che il Mibac dia mandato all'Avvocatura dello Stato perchè “persegua in ogni sede l'utilizzo di tale dizione per la presentazione della statua”.



La statua non appartiene per il diritto italiano al Trust J. Paul Getty, ma il J. Paul Getty Trust continua a pubblicizzarla come bronzo Getty. E da ultimo, ha pubblicato la fotografia della statua nel catalogo della mostra “Potere e Pathos bronzi del mondo ellenistico” organizzata dalla Fondazione Palazzo Strozzi con questa didascalia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA