Lino Capolicchio sarà sepolto nelle Marche. Martedì la cerimonia, ecco dove

Domenica 29 Maggio 2022 di Jacopo Zuccari
Lino Capolicchio

SAN COSTANZO - Martedì prossimo San Costanzo si prepara ad accogliere le spoglie di Lino Capolicchio, attore, regista e sceneggiatore che con la cittadina aveva stretto un legame affettivo particolare e qui aveva espresso il volere di essere sepolto. Nel 1971 Capolicchio aveva ricevuto il David come attore del film “I giardini dei Finzi Contini” e il premio Vittorio De Sica nel 2012 come miglior attore e regista.

 
Originario di Merano, in provincia di Bolzano, sentimentalmente si era legato con la sancostanzese Paola Pascolini. Una vita vissuta fuori dagli schemi e al regista la cittadina si appresta a tributargli una commemorazione civile in piazza. Martedì prossimo è annunciata l’arrivo dell’urna cineraria di Capolicchio a San Costanzo. Lo svolgimento della commemorazione è previsto in piazza del Borghetto, uno dei salotti nobili della cittadina che d’estate è solita trasformarsi in location per la proiezione di film e cinema all’aperto. Tanti gli attori e le attrici lanciate da Capolicchio (Pif tra gli altri), che non mancava di farsi vedere nella cittadina di San Costanzo durante soggiorni e vacanze. Pupi Avati in un’intervista ha svelato che facendo leggere il copione di un film a Paola Pascolini a casa di Capolicchio era arrivato l’impulso decisivo per quello che sarebbe stato il film capolavoro “La casa delle finestre che ridono”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA