Vede i carabinieri e lancia nel campo un sacchetto con 400 pasticche di ecstasy: arrestato

Domenica 26 Gennaio 2020
Gradara, vede i carabinieri e lancia nel campo un sacchetto con 400 pasticche di ecstasy: arrestato

GRADARA - Quattrocento pasticche di ecstasy gettate in un campo e un arresto. Durante un servizio di controllo del territorio finalizzato soprattutto a contrastare il dilagante fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, una pattuglia della Stazione Carabinieri di Gabicce Mare ha notato due giovani percorrere le vie del comune di Gradara a bordo di un ciclomotore. Ma qualcosa in loro ha sollecitato l’intuito operativo dei due esperti militari, che hanno quindi deciso di raggiungerli e fermarli. Prima di aderire all’alt che li era stato imposto, i due ragazzi hanno percorso ancora qualche decina di metri, svicolando in una via traversa. Illudendosi di non essere veduto, uno di loro è sceso dal mezzo ed ha lanciato “qualcosa” lontano, verso un campo. Ma non è stato così. I carabinieri erano già lì ed hanno visto tutto.

LEGGI ANCHE:
Minaccia la ex e l'amico: «Vi ficco sotto terra vivi». Condannato per stalking

Pesaro, scende dal treno con eroina e marijuana negli slip: preso dopo un inseguimento mozzafiato


Il giovane ha subito tentato di minimizzare la portata del fatto dicendo di aver gettato uno “spinello”, ma evidentemente non aveva fatto bene i conti con la perspicacia dei due militari: armati di pazienza hanno perlustrato quel tratto di campo e quindi rinvenuto un involucro di plastica, ben sigillato. Al suo interno sono state trovate più di 400 pasticche di ecstasy. I due giovani hanno quindi chiarito le loro rispettive posizioni ed effettivamente solo uno di loro, un ragazzo del luogo, aveva la totale responsabilità del possesso di quelle pasticche di droga, confermata poi dalle immediate indagini d’iniziativa poste in essere dalla Stazione Carabinieri di Gabicce Mare, nel corso della quale hanno sequestrato anche del denaro, ritenuto provento della sua attività di spaccio. A questo punto il giovane è stato tratto in arresto e tradotto alla Casa Circondariale di Pesaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA