Gola del Furlo, un'estate da record
per l'arrivo di turisti italiani e stranieri

La Gola del Furlo
La Gola del Furlo
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Agosto 2016, 17:24
ACQUALAGNA – Estate d’oro per la Gola del Furlo con presenze record, ad agosto, nella Riserva naturale.
Al Centro visite e Museo del territorio hanno fatto tappa quasi 2.000 visitatori italiani e stranieri per ricevere materiali, informazioni su servizi, sentieri, itinerari, aspetti storici, culturali, naturalistici. Buoni anche i numeri del mese di luglio (oltre 1.500 persone) e si attende grande affluenza a settembre. A incrementare le visite anche la riapertura della strada Flaminia a pedoni, ciclisti e motociclisti. «Il Furlo non è solo la Gola - evidenzia il sindaco di Acqualagna Andrea Pierotti - ma 3.600 ettari di territorio incontaminato dove il rapporto tra uomo e natura è molto forte. E sono tante le occasioni di contatto con le eccellenze naturalistiche e con quelle storico-archeologiche rappresentate dalle due gallerie romane, dalla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dalle collezioni di fossili del luogo presenti nel Museo del territorio. E c'è anche il nuovo "Parco Avventura", con percorsi differenziati per piccoli e adulti». «La Riserva - evidenzia il presidente della Provincia Daniele Tagliolini - lavora a 360 gradi spaziando dal turismo ambientale all'arte: basti guardare la sorprendente iniziativa della "Land Art al Furlo", che sta ottenendo una grande risposta dal punto di vista mediatico».
© RIPRODUZIONE RISERVATA