Due falsi tecnici del gas simulano
esplosioni in casa: anziani derubati

Indagano i carabinieri
Indagano i carabinieri
2 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Settembre 2016, 07:48 - Ultimo aggiornamento: 17:10

FANO - Non solo li hanno derubati, ma hanno fatto persino credere che la loro casa stesse andando a fuoco. Ha avuto conseguenze terribili il furto compiuto ai danni di un’anziana coppia residente nel quartiere Vallato, tanto che la signora è stata ricoverata in ospedale.

Due falsi tecnici del gas sono entrati nell'abitazione di via Menotti occupata dalla coppia di coniugi: lui 89 anni, lei 83. Dicono di dover controllare delle perdite di metano segnalate alla loro utenza ma una volta in casa fanno esplodere dei petardi che producono molto fumo e gettano nel panico i coniugi. I due lestofanti fanno credere alla coppia che si tratta di esplosioni di gas e la invitano a mettersi in salvo prelevando prima tutti i valori in casa. Nella concitazione, fingendo di aiutare gli anziani, i due ladri hanno facile gioco nell'impossessarsi del denaro per qualche centinaio di euro, di un orogologio e una catenina d'oro che i due si erano affrettati a prendere, salendo anche in soffitta, per metterli in sicurezza.

Una volta avuto in mano il bottino, i finti tecnici sono fuggiti. Quando gli anziani hanno capito che cosa realmente fosse successo, non c’era più nulla da fare, se non denunciare il fatto ai carabinieri. La coppia ha riportato un forte choc per l’accaduto, a causa dello spavento per i botti e il fumo e per il dispiacere del furto. La donna, che soffriva già di qualche problema di salute, ha accusato un malore ed è dovuta ricorrere alle cure del pronto soccorso di Fano, dove è stata ricoverata. Anche il marito, probabilmente a causa del fumo dei petardi, ha accusato giramenti di testa e mancamenti. La notizia ha suscitato un'ondata di indignazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA