Furlo, discarica abusiva scoperta dalla Guardia di finanza. Rifiuti speciali stoccati a ridosso del parco

Giovedì 16 Settembre 2021
Furlo, discarica abusiva scoperta dalla Guardia di finanza. Rifiuti speciali stoccati a ridosso del parco

CAGLI - Una discarica abusiva di oltre 1.250 metri quadrati scoperta dalla Guardia di finanza  di Pesaro Urbino a ridosso del Parco Naturalistico del Furlo e delle rive del Candigliano. Le indagini dei finanzieri sono partite dopo che le  attività di controllo del territorio nella zona di Cagli hanno permesso di individuare  un’area privata in cui si intravedevano cumuli di materiale di varia e sospetta natura.

Sono stati i rilievi fotografici dell'area  della Sezione Aerea di Rimini della Guardia di finanza effettuati con l'elicottero, ad evidenziare  un considerevole accumulo di rifiuti. E' scatta così la perquisizione che ha permesso di scoprire nell'area e nel locale adiacente  ingenti quantitativi di rifiuti, molti dei quali identificabili come Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), speciali o addirittura pericolosi.

I primi accertamenti eseguiti hanno permesso di rilevare, tra gli altri, oltre 60 frigoriferi e congelatori, cinque metri cubi di copertoni usati, motori e parti meccaniche di diverse autovetture (alcuni dei quali percolanti olio), batterie per automobili, decine di biciclette e ingente materiale di scarto da lavorazione edile. L'area è stata sequestrata ed ora dovrà essere bonificata mentre il proprietario è stato denunciato.

Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA