Sul Catria il bestiame è ormai senza acqua: chiesto l’intervento dei pompieri

Sul Catria il bestiame è ormai senza acqua: chiesto l intervento dei pompieri
Sul Catria il bestiame è ormai senza acqua: chiesto l’intervento dei pompieri
di Marco Spadola
3 Minuti di Lettura
Martedì 26 Luglio 2022, 05:10 - Ultimo aggiornamento: 27 Luglio, 09:21

FRONTONE  - Grave emergenza idrica nelle terre del Catria da ieri mattina. In forte difficoltà il bestiame. Nel comprensorio montano l’azienda speciale consorziale del Catria è stata costretta a sospendere le attività ricettive e il sindaco di Frontone Daniele Tagnani si è rivolto al comando dei vigili del fuoco per il trasporto idrico in montagna.


«Siamo in carenza d’acqua per il bestiame e i rifugi. In prima istanza – riporta la nota dell’azienda - abbiamo sospeso le attività ricettive in quota non potendo garantire nelle prossime ore la fruizione dell’acqua nei rifugi e piazzole per le tende. dovendo dare la precedenza al bestiame. Il nostro personale con il proprio autocarro ha portato diverse cisterne per dar sollievo a cavalli, asini e mucche al pascolo ed in contemporanea per mezzo dei sindaci consorziati abbiamo richiesto l’intervento con le autobotti per le località Acquaviva e Valpiana. Ringraziamo il sindaco di Frontone Daniele Tagnani per il celere interessamento sia presso le istituzioni che per il reperimento della cisterna per il trasporto. Confidiamo di poter rientrare da questa emergenza nelle prossime ore viste le previsioni meteo».

Nel frattempo: divieto di accensione dei fuochi su tutto il territorio del Catria ed Acuto ad esclusione delle aree destinate ai pic-nic utilizzando gli appositi bracieri; di avvicinarsi agli animali prestando la massima attenzione ai piccoli (puledri e vitelli); di spreco d’acqua dalle fonti». 


Immediata la richiesta ai vigili del fuoco del sindaco Tagnani: «Il bestiame sta rimanendo senza acqua e occorre intervenire quanto prima. La montagna è in crisi e la risorsa idrica non è più una certezza. Faremo di tutto per salvare gli animali al pascolo e per garantire a questi un adeguato abbeveraggio. Mi recherò a verificare lo stato di salute di mucche e cavalli. Raccomando a tutti di non sprecare acqua». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA