In manette un 23enne, era ai domiciliari ma spacciava cocaina a casa

Mercoledì 15 Luglio 2020
Intervento dei carabinieri
FOSSOMBRONE - I carabinieri hanno arrestato un 23enne per spaccio di cocaina. La vendeva a casa,
essendo agli arresti domiciliari per precedenti fatti analoghi. Il giovane tunisino abita da oltre 10 anni a Fossombrone ed è noto alla giustizia. L'altra sera i carabinieri sono andati a controllare se era in casa, ai domiciliari. Ma i militari si sono accorti che in casa c'era anche una coppia di ragazzi, conosciuta per far uso di stupefacenti. I carabinieri hanno fatto irruzione e hanno scoperto i tre attorno ad un tavolo dove erano stati preparati alcuni sacchetti con 15 grammi di cocaina, bicarbonato per il taglio e cellophane per confezionare le dosi. Trovati 750 euro in banconote di vario taglio, considerate guadagno dallo spaccio e per questo
sequestrate. Il 23enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio. La coppia è stata denunciata.
  Ultimo aggiornamento: 08:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA