Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Spaccio di stupefacenti a Fososmbrone: scattano le manette per un trentenne

Spaccio di stupefacenti a Fososmbrone: scattano le manette per un trentenne
Spaccio di stupefacenti a Fososmbrone: scattano le manette per un trentenne
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Luglio 2022, 10:41 - Ultimo aggiornamento: 29 Luglio, 08:41

FOSSOMBRONE - Lotta allo spaccio che non conosce soste: i carabinieri della Stazione di Fossombrone hanno tratto in arresto un trentenne del posto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nell’occasione, i militari, nel corso di un normale servizio di perlustrazione, sottoponevano a controllo un giovane, trovato in possesso di circa 4 grammi di marijuana. Gli accertamenti successivi permettevano non solo di risalire a colui che gli aveva ceduto la droga, ma di constatare come in più occasioni, con una cadenza di circa una volta al mese, il ragazzo si era rivolto all’arrestato per l’acquisto dello stupefacente.

Le risultanze raccolte venivano comunicate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Urbino, che disponeva la perquisizione personale e locale a carico del giovane.

Il forsempronese veniva quindi sorpreso a bordo della propria Volvo V40 tra le vie del centro storico, e trovato in possesso di uno spinello già confezionato.

La successiva perquisizione della sua abitazione permetteva ai militari di rinvenire ulteriori 30 grammi di marijuana e 10 di hashish (suddivisi in piccole dosi all’interno di barattoli occultati nel soggiorno e nella camera da letto), nonché cospicuo materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, tra cui 2 trituratori, 1 bilancino di precisione, taglierini e tutto l’occorrente per il confezionamento in singole dosi.

Il giovane, subito dichiarato dai militari in stato di arresto, veniva posto agli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo. All’esito della convalida al giovane è stata applicata la misura dell’obbligo di firma.Risponderà di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Quotidiano è lo sforzo dei militari della Stazione di Fossombrone nel controllo del territorio e in particolare nell’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare tra i giovanissimi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA