Sinergia con le associazioni cittadine: il convento dei Cappuccini accoglierà i profughi

Sinergia con le associazioni cittadine: il convento dei Cappuccini accoglierà i profughi
Sinergia con le associazioni cittadine: il convento dei Cappuccini accoglierà i profughi
di Roberto Giungi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Marzo 2022, 07:25

FOSSOMBRONE  - «Vogliamo essere pronti a far fronte a qualsiasi richiesta di aiuto e di ospitalità nei confronti di quanti fuggono fuggono dalla guerra in Ucraina» ha detto ieri pomeriggio il sindaco di Fossombrone Massimo Berloni che ha convocato tutte le associazioni cittadine che operano nel settore della solidarietà e del volontariato. «Contiamo anche di costituire un comitato che possa gestire in piena trasparenza il denaro raccolto per fare in modo di avere fondi utilizzabili per qualsiasi scopo oltre a quelle che sono le quote previste per quanti si troveranno nostri ospiti. E’ un invito a tutta la comunità di Fossombrone, perchè tutti insieme non possiamo esimerci dal rispondere a quelli che sono precisi dovere civili ed umani». 

Molto consistente è stata la risposta e la partecipazione. Erano presenti anche gli assessori Laura Giombini ai servizi sociali, al bilancio Maurizio Mezzanotti e il vicesindaco Michele Chiarabilli. Importante la notizia data da fra Filippo padre priore dei Cappuccini, il quale ha riferito che nel convento è stato riattivato tutto il comparto prima della pandemia destinato ad ospitare i ritiri spirituali. «L’intesa con la Caritas diocesana è continua. Era stato annunciato l’arrivo di otto persone, tutte donne e bambini. C’è stato un rinvio. La struttura conventuale è comunque pronta». Attenzione rivolta anche a quanti dispongono di strutture ricettive oppure a chi può mettere a disposizione appartamenti o stanze adeguatamente attrezzate. Il sindaco ha più volte sottolineato che «tutto quanto deve avvenire nel pieno rispetto della dignità». Fossombrone si appresta a rispondere al meglio all’insegna della compostezza e della piena compartecipazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA