Pecora del presepe restituita: «Volevamo fare quattro risate». Gli autori del furto ci ripensano e chiedono scusa

Venerdì 17 Dicembre 2021 di Roberto Giungi
Pecora del presepe restituita: «Volevamo fare quattro risate». Gli autori del furto ci ripensano e chiedono scusa

FOSSOMBRONE  - La pecora del presepe lungo la Flaminia a Piancerreto è stata fatta ritrovare al suo posto dopo che qualcuno l’aveva trafugata. Si legge nel foglietto attaccato alla sagoma: «Ci scusiamo per questo piccolo furto, era uno scherzo per fare quattro risate! Abbiano restituito la pecora e auguriamo un sereno Natale a tutti». 

 


Sarà anche stato uno scherzo ma di cattivo gusto, ancor peggio vista la motivazione delle quattro risate.
In verità il clamore che si era sollevato aveva creato un clima per certi versi teso. L’appello subito lanciato dai volontari del rione ha colto nel segno. Il singolare manufatto da anni fa bella mostra di sé sul ciglio della strada ai piedi delle Cesane, introducendo al clima del Natale. 


A dire il vero si è trattato di un oltraggio a tutto il lavoro che da decenni a Piancerreto uomini e donne di buona volontà portano avanti e non solo in occasione delle festività natalizie. Da oltre 35 anni la frazione di Piancerreto è il rione che allestisce a fa sfilare l’ormai rinomata Befana sul carro attrezzato ogni volta con una scenografia diversa frutto di un lungo lavoro. La scritta del biglietto conferma che i sospetti non erano fuori luogo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA