Con la zona bianca tornano i topi d'appartamento: colpi e allarme in tutta la vallata

Giovedì 24 Giugno 2021 di Roberto Giungi
Fossombrone, con la zona bianca tornano topi d'appartamento: colpi e allarme in tutta la vallata

FOSSOMBRONE - Puntuali come sempre con lo scoccare della bella stagione sono entrati in azione i topi d’appartamento sull’asse Fossombrone-Colli al Metauro. A giudicare dalle foto che alcune delle vittime hanno postato dopo le incursioni, si può essere certi che la banda che sta operando è la stessa. A Fossombrone i malviventi hanno individuato un’abitazione in periferia. A Serrungarina hanno avuto meno scrupoli. In pieno centro nel momento in cui dominava l’afa e in casa non c’era nessuno. Obiettivo dei ladri denaro e oggetti d’oro. 

L’affondo della Finanza stanati 181 evasori totali e 221 lavoratori in nero. Ma anche indagini per contrastare mafie e criminalità

 

Gli indizi 

Lo si capisce bene dagli “auguri” di quanti hanno postato particolarmente rammaricati i loro commenti dopo aver ritrovato l’appartamento sottosopra in ogni angolo. Stando alle indicazioni che si è riusciti a cogliere i ladri potrebbero aver individuato altre abitazioni. In questi casi, l’esperienza insegna, non tutti se la sentono di denunciare l’accaduto pubblicamente. Al contrario si tratta di iniziative degne della massima attenzione perché consentono di tenere alta l’attenzione e invitare le persone a prestare la massima precauzione. I furti avvengono dopo che la casa presa di mira è stata messa sotto attenta osservazione dal solito “palo” che annota movimenti e abitudini. L’incursione è repentina. Per entrare vengono danneggiate porte, finestre e anche inferriate. Una volta all’interno i topi d’appartamento si mettono alla ricerca disperata del bottino. Le foto dei furti più recenti non lasciano spazio ad alcun dubbio e, come detto, sono al tempo stesso la conferma che in zona opera una banda che, per evitare di lasciare tracce ulteriori, preferisce agire a macchia di leopardo. Vale a dire spostandosi velocemente da un angolo altro della vallata. Travalicando la stessa per poi farvi ritorno dopo che il clima di attenzione generale è andato scemando. Le prime indicazioni generiche fanno riferimento ad una Tiguan Volkswagen di colore chiaro. 

La videosorveglianza

Si spera che il sistema di videosorveglianza territoriale sempre più capillare e sofisticato possa cogliere elementi utili alle indagini, per portare quanto prima le forze dell’ordine a individuare e di conseguenza fermare la banda. La prevenzione più efficace è la massima allerta lasciando segnali per cui l’abitazione sembra sempre frequentata da qualcuno. Efficace il ricorso al passaparola, che grazie ai social galoppa in tempo quasi reale. Se la situazione generale non rimane sonnolenta i topi d’appartamento se la svignano. Non si arrendono, beninteso. Sanno bene che tutto rientrerà nel tran tran quotidiano. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA