Azionano l'estintore per coprirsi la fuga, ma i ladri sono costretti ad abbandonare il bottino

Martedì 3 Novembre 2020 di Roberto Giungi
Fossombrone, azionano l'estintore per coprirsi la fuga, ma i ladri sono costretti ad abbandonare il bottino

FOSSOMBRONE - Brillanti operazioni dei carabinieri che hanno consentito di recuperare un mezzo rubato a Forlì con refurtiva all’interno trafugata da Cartoceto oltre a otto biciclette di valore rubate a Fano.

LEGGI ANCHE:

Dal coprifuoco alla chiusure nel weekend fino ai limiti degli spostamenti: cosa rischiano le Marche con il nuovo Dpcm Covid

In coma dopo la caduta dal balcone, Armando si sveglia e chiama gli amici: «Ce l'ho fatta, ora il recupero»

I carabinieri della stazione di Fossombrone poco dopo le 22 dell’altra sera hanno intercettato lungo la Flaminia un Fiat Doblò bianco risultato rubato a Longiano una decina di giorni prima. 

 

L'intuizione

Erano fermi ad un posto di controllo quando, notato il mezzo, gli uomini dell’Arma si sono posti immediatamente all’ inseguimento. I malviventi vistisi raggiunti hanno messo in funzione da un finestrino un estintore per ostacolare con il getto di polvere nebulizzante, l’intervento dei militari e coprirsi la fuga. Alla prima intersezione hanno abbandonato il mezzo e approfittando delle tenebre sono riusciti a fuggire a piedi facendo perdere le loro tracce nei campi adiacenti. All’interno del mezzo sono stati rinvenuti numerosi prodotti di pelletteria anche di pregio, borse, portafogli, cinte, e scarpe tutto materiale risultato rubato poco prima in una ditta di produzione di quegli stessi articoli di Cartoceto. 
Sul mezzo anche una grossa affettatrice risultata rubata ad un privato cittadino di Fossombrone. Il mezzo, dopo essere sottoposto a tutti gli accertamenti scientifici del caso, nelle prossime ore verrà restituito al legittimo proprietario. Risale alle prime ore della mattina del 30 ottobre un furto ingente di bici di marca presso un esercizio commerciale sulla via Flaminia a Fano. Anche in quella occasione era stato segnalato lo stesso furgone bianco, ma i ladri erano riusciti a dileguarsi. I carabinieri di Colli al Metauro, tenuto conto anche delle risultanze emerse dalle registrazioni del sistema di videosorveglianza della Città della Fortuna, hanno intuito che il furgone aveva imboccato la strada per l’immediato entroterra. Le indagini condotte in maniera dettagliata sul territorio e preziose segnalazioni di alcuni cittadini, hanno permesso di recuperare otto biciclette nuove di zecca in un casolare di via Morola a Cartoceto.

La refurtiva

Sono state subito riconosciute e restituite al rivenditore fanese. Sono tuttora in corso ulteriori indagini per identificare gli autori del furto. La Compagnia dei carabinieri di Fano in stretta collaborazione con le stazioni dell’entroterra è impegnata nell’opera di controllo, prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio sia sul litorale che nelle zone interne e isolate che rappresentano spesso un rifugio ritenuto sicuro dai malviventi. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA