Premiato a Cannes il film girato a Fano e presentato Montecitorio, il deputato Rossini: «Vetrina per le Marche»

La presentazione a Montecitorio della staff della produzione e degli attori del film "Criminali si diventa"
La presentazione a Montecitorio della staff della produzione e degli attori del film "Criminali si diventa"
3 Minuti di Lettura
Sabato 30 Aprile 2022, 09:45

FANO - Dalla Francia arrivano grandi notizie per Fano. Il deputato Roberto Rossini informa che il film girato nel territorio, “Criminali si diventa” dei registi Alessandro Tarabelli e Luca Trovellesi Cesana, ha conquistato il Festival del cinema di Cannes aggiudicandosi il premio di miglior film straniero.

Entusiasta il deputato M5s, che da fanese esprime tutto il suo orgoglio e la sua soddisfazione per «un risultato davvero prestigioso, un’ottima vetrina per la mia Fano e per le Marche, un territorio meraviglioso ma ancora sconosciuto al grande pubblico».

Rossini aveva conosciuto di persona i registi e il cast proprio questa settimana a Montecitorio, durante la presentazione del film organizzata in vista dell’uscita nelle sale, che avverrà il prossimo 5 maggio.

«È stato davvero un grande piacere partecipare alla presentazione del film - afferma il deputato -, un’occasione molto importante per dimostrare il grande valore del cinema italiano e soprattutto per supportare e valorizzare i talenti della nostra regione. Una produzione marchigiana, con registi marchigiani, attori marchigiani, girata interamente nelle Marche, a cui abbiamo cercato di dare spazio e visibilità e che ora, con questo ambito premio, viene diffusa e celebrata in tutto il mondo».

«L’industria culturale italiana - fa notare Rossini - ha bisogno di ripartire. Questi due anni di emergenza pandemica sono stati terribili, hanno bloccato tutto. Cinema, teatri, mostre, concerti, luoghi della cultura. Tutto chiuso, tutto fermo. Ma un Paese senza cultura non ha futuro, quindi iniziative come queste rappresentano una manna dal cielo per tutti. Mi auguro che questa possa essere una scintilla per far rialzare la testa al mondo della cultura italiana e che si possa proseguire su questa strada».

Rossini anticipa che saranno organizzati eventi sul territorio insieme ai registi e agli attori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA