Marijuana per i giovanissimi e assembramenti all'arrivo dei pusher sugli scooter: due arresti

Martedì 26 Maggio 2020
Fano, marijuana per i giovanissimi e assembramenti all'arrivo dei pusher sugli scooter: due arresti

FANo - Gli spacciatori di marijuana arrivano in scooter e sul posto si creano assembramenti di giovanissimi per acquistare gli stupefacenti: i poliziotti di Fano hanno arrestato un cittadino italiano e un cittadino albanese.

LEGGI ANCHE:
Il Coronavirus allenta la sua presa sulle Marche: zero contagi in quattro province, sempre meno sanitari in isolamento

Coronavirus, scatta l'allarme-giovani: nelle Marche l'ultimo contagiato è un ragazzino di 15 anni

In particolare gli agenti del Commissariato di Fano, nel corso della loro attività di pattugliamento, avevano modo di notare i  movimenti sospetti di alcuni giovani che, utilizzando gli scooter, si spostavano dal centro verso il quartiere Fenile. I successivi approfondimenti investigativi condotti dai poliziotti diretti dal dirigente Stefano Seretti, avvaloravano l'ipotesi di un'intensa attività di spaccio in essere, con il coinvolgimento di numerosi giovani fanesi e mettevano in luce il collegamento tra quell’illecita attività e un analogo fenomeno presente nel quartiere Centinarola.

In entrambi i casi, i movimenti sospetti si concentravano nei pressi dei piccoli agglomerati di esercizi pubblici dei due quartieri. Gli agenti, individuati i presunti spacciatori, un italiano e un albanese residenti a Fano, già noti alle Forze dell’Ordine, effettuavano una serie di perquisizioni nei loro confronti, rinvenendo e sequestrando 120 grammi di marijuana, oltre 6000 euro ritenuti essere il provento dello spaccio e materiale per il confezionamento delle dosi. I poliziotti procedevano quindi all'arresto: l'albanese risultava anche irregolare sul territorio e colpito da un provvedimento di carcerazione per la pena detentiva di 6 anni e 2 mesi per reati in materia di stupefacenti.   

© RIPRODUZIONE RISERVATA