Schianto sulla Statale, grave un motociclista 54enne, arriva un odontoiatria: «Sono riuscito a rianimarlo»

Mercoledì 12 Maggio 2021 di Osvaldo Scatassi
La motocicletta sulla statale Adriatica a Ponte Sasso dopo l'urto

FANO - «Aveva fatto un volo terrificante ed era disteso a terra, inerme, privo di conoscenza, a diversi metri dal punto dello scontro: ho provato a rianimarlo e ci sono riuscito». L’odontoiatra Luca Stefanelli, ex consigliere comunale, è intervenuto per prestare il primo soccorso a un motociclista senigalliese di 54 anni, coinvolto nell’incidente stradale avvenuto ieri intorno alle 13 all’incrocio fra la statale Adriatica e via Lago di Garda, a Ponte Sasso di Fano

 

Numerose fratture

Il centauro è stato poi prelevato dall’eliambulanza e trasportato agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona, dov’è stato ricoverato in condizioni di estrema gravità a causa di numerose fratture. Nelle parole di Stefanelli il racconto di quei momenti drammatici: «Sono venuti cercarmi in studio, dicendomi dell’incidente e chiedendo la mia assistenza. Mi sono precipitato fuori, stavo lavorando e non avevo sentito il botto dello scontro, e quando sono stato sul posto ho chiesto alla mia assistente di tornare indietro e di prendere gli strumenti per la rianimazione. Sono riuscito a far riprendere conoscenza a quell’uomo ferito, che mi ha parlato dicendomi il suo nome. Poi sono rimasto lì anche all’arrivo del 118 e dell’elisoccorso, per rendermi utile». 

L'esperienza all'ospedale regionale

Per un paio d’anni, dal 2018 al 2020, Stefanelli ha lavorato al maxillo-facciale del Torrette e ha acquisito esperienza nei casi d’emergenza, che in quel reparto sono frequenti. L’eliambulanza è atterrata su uno spiazzo libero vicino al distributore dei carburanti, durante la stagione estiva usato come parcheggio al servizio dei bagnanti, e le operazioni per stabilizzare il ferito si sono protratte ancora per diverso tempo.

Il motociclista viaggiava su un’Honda, quando si è scontrato con la Fiat 600 condotta da una marottese di 22 anni, che ha riportato qualche contusione di minore entità. L’ambulanza del 118 l’ha quindi trasportata in via precauzionale al pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce a Fano, per le cure e gli accertamenti del caso. La dinamica dello scontro è al vaglio della polizia stradale di Fano. L’incidente è avvenuto in orario di punta e il traffico ha subito un rallentamento, quando la statale Adriatica è stata chiusa qualche minuto per consentire l’atterraggio in sicurezza dell’eliambulanza.

L'incrocio maledetto

Molti lo definiscono incrocio maledetto. Tra la statale Adriatica e via Lago di Garda gli incidenti sono una costante e a volte capita che siano di particolare gravità come in questo caso. Il luogo è trafficato per la presenza di studi professionali, servizi e attività commerciali, nella stagione balneare lo diventa ancora di più. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA