Sorpasso azzardato e tremendo frontale: auto distrutte e conducenti miracolati

Mercoledì 25 Agosto 2021 di Massimo Foghetti
Sorpasso azzardato e tremendo frontale: auto distrutte e conducenti miracolati

FANO - Una violenta carambola di tre auto, con gravi danni agli automezzi e 2 feriti, si è verificata ieri, intorno alle 15 sulla statale Adriatica Nord, tra Fano e Fosso Sejore. Dallo stato in cui sono state ridotte le carrozzerie, uscite letteralmente maciullate dallo scontro, si potevano temere conseguenze ben più gravi, considerando che i conducenti dei 2 mezzi coinvolti dallo scontro hanno riportato ferite non gravi, mentre la famigliola di turisti che viaggiava nella terza auto, coinvolta di rimbalzo, è uscita praticamente illesa. 

 

La ricostruzione

Il tutto è avvenuto in una fase di sorpasso. Secondo quanto riscontrato dalla pattuglia infortunistica della polizia Locale, una Dacia Duster condotta da un fanese di 66 anni viaggiando verso Pesaro ha iniziato la manovra di sorpasso della fila che aveva davanti nel momento in cui dal senso opposto sopraggiungeva una Mercedes R 320 condotta da un trentacinquenne della zona. Inevitabile lo scontro frontale alimentato dalla velocità. Dopo aver colpito la Mercedes che le proveniva di fronte, la Dacia ha carambolato sull’auto che stava sorpassando danneggiando anche questa. Si trattava di una Fiat tipo SW. All’interno si trovava un turista di Bologna di 52 anni con la famiglia al seguito. Per fortuna nessuno ha riportato conseguenze, anche l’autista è rimasto illeso. A subire la peggio è stato il fanese alla guida della Dacia Duster che ha tentato la manovra di sorpasso non ben calcolando lo spazio libero per rientrare nella sua corsia a manovra completata. Nell’urto è stato quello che ha riportato conseguenze più serie, pur senza essere giudicato in gravi condizioni dagli operatore del 118 che sono prontamente intervenuti. E’ rimasto leggermente contuso anche l’uomo che guidava la Mercedes. Il ferito più grave si è salvato da complicazioni ben più serie grazie alla resistenza della struttura della sua auto, una vettura classificabile con il termine generico di crossover che racchiude in sé le caratteristiche di tre tipologie: monovolume, station wagon e Suv. Anche se la parte anteriore del mezzo è andato praticamente distrutta, l’abitacolo infatti ha resistito. 
La circolazione
Sul posto si sono recati anche i vigili del fuoco di Fano per staccare le batterie dei mezzi coinvolti e controllare che non vi fossero fonti di innesco. I vigili urbani, oltre a rilevare le modalità dell’incidente si sono impegnati a gestire la viabilità tra Fano e Pesaro che ha subìto dei rallentamenti. La circolazione in entrambi i sensi è stata garantita usando la stradina bianca a lato strada a fianco della ferrovia. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA