Fano-Grosseto, i sindaci dell'Alta Valmetauro adesso chiedono la revisione del progetto

Domenica 18 Aprile 2021
Fano-Gresseto, i sindaci dell'Alta Valmetauro adesso chiedono la revisione del progetto

MERCATELLO SUL METAURO  - I sindaci del territorio dell’Unione Montana dell’alta valle del Metauro salutano con estrema soddisfazione l’avvenuta nomina, da parte del presidente del consiglio dei ministri Draghi, del commissario Massimo Simonini, amministratore delegato di Anas, per il completamento della statale E78 Fano Grosseto.

LEGGI ANCHE:

Fano-Grosseto, Coltorti suona l'adunata per le quattro corsie: «Le Marche facciano pressing»

 

«Una delle più importanti incompiute d’Italia vede nel commissariamento un’opportunità fondamentale in questo momento storico - rilevano i sindaci -, dopo decenni di promesse rimaste tali, il nostro territorio si merita il sospirato completamento di questa opera strategica per tutta l’Italia centrale. Purtroppo in questa fase le amministrazioni locali sono state completamente dimenticate e lasciate ai margini della discussione, i primi cittadini ci hanno sempre messo la faccia e sono sempre stati in prima linea prendendosi in carico le giuste proteste e le recriminazioni della gente della valle del Metauro che si è sentita abbandonata per troppo tempo. Questo mancato coinvolgimento - continuano i sindaci - è inaccettabile, pertanto auspichiamo una fattiva inclusione delle amministrazioni locali in tutte le fasi previste, dalla revisione progettuale (per le 4 corsie, ndr) all’attuazione dell’opera. Ci dichiariamo disponibili sin da subito al confronto con il commissario e con le altre istituzioni per apportare il necessario contributo di chi il territorio lo conosce bene e lo vive quotidianamente. I sindaci sono da sempre disponibili per portare a compimento la strada dei due mari».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA