Sfilano a Fano le duecento ragazze di Miss Italia, in 21 pronte a staccare il pass per la finalissima di ottobre

Sfilano le duecento ragazze di Miss Italia, in 21 pronte a staccare il pass per la finalissima
Sfilano le duecento ragazze di Miss Italia, in 21 pronte a staccare il pass per la finalissima
di Osvaldo Scatassi
4 Minuti di Lettura
Domenica 18 Settembre 2022, 07:50

FANO - Giornata decisiva per le quasi duecento ragazze di Miss Italia. Ancora poche ore di attesa, poi si saprà chi saranno le ventuno concorrenti della finalissima a ottobre. Nella giornata odierna è infatti previsto il prosieguo della selezione, che una giuria tecnica ha iniziato ieri nel teatro della Fortuna. Nel pomeriggio la proclamazione, all’interno di un programma che potrebbe subire ulteriori modifiche come forma di rispetto per le vittime della disastrosa alluvione nelle Marche.


Annullate sfilata e visita


Dopo la sfilata di venerdì scorso, la serata inaugurale della tappa a Fano, è stata infatti annullata anche la visita delle miss ai principali monumenti di Fano, altro evento pubblico del programma originario. «Miss Italia trascorre queste giornate a Fano – spiegava ieri una nota degli organizzatori – senza clamore e senza parate per la città, vivendo con partecipazione e rispetto il grande dolore per i fatti degli ultimi giorni». 
Tornando alla sfida di stile, fascino e bellezza, anche oggi le quasi duecento concorrenti, provenienti da tutta Italia, si presenteranno sul palco del teatro suddivise in gruppi regionali. «Una nuova formula – specificano gli organizzatori – che le vede sedute tutte insieme una accanto all’altra. Uno scenario curioso per il concorso, che diventa per l’occasione una passerella per abiti di ogni tipo, scelti personalmente dalle ragazze così come il trucco e l’acconciatura dei capelli. Emerge dunque un quadro divertente, che mette in risalto la capacità delle miss di adattarsi alla situazione e, al tempo stesso, di esprimere al meglio la rispettiva personalità, anche nella forma. Proprio la patron Patrizia Mirigliani ha dimostrato del resto di apprezzare le scelte delle ragazze». 

Le aspiranti


Oggi pomeriggio si conoscerà dunque nome e cognome delle ventuno aspiranti alla successione di Zeudi Di Palma, campana di Scampia e Miss Italia uscente (una per regione con uno sdoppiamento per l’Emilia Romagna). Sono nove le affascinanti giovani marchigiane che partecipano alla pre-finale di Fano: Glelany Cavalcante (la ventottenne Miss Marche ha natali brasiliani e vive a Civitanova in provincia di Macerata), le due damigelle d’onore Giada Preziuso di Sassoferrato (Miss Eleganza) e Sara Matrullo di Fermo (Miss Cinema), entrambe diciottenni, Letizia Serrani (Miss Rocchetta Bellezza), Jeyzel Ann Reyes (Miss Miluna), Eleonora Valentini (Miss Kissimo Biancaluna), Shari Romoli (Miss Sorriso), Rachele Marcucci (Miss Sport Givova) e Annalisa Signorile (Miss Social). Ognuna di loro coltiva in cuor suo il sogno di indossare l’ambita corona del concorso di bellezza più famoso in Italia, insieme con la speranza di incontrare una svolta lavorativa nel mondo della moda, del cinema o della televisione. Il giudizio della giuria può infatti mettere in discussione i risultati delle fasi precedenti e di conseguenza l’esito della pre-finale è aperto.


Il tocco personale
«Tutte le miss in gara si sono impegnate per presentare di sé qualcosa di più, qualcosa di personale. Ed è un segno di grande contemporaneità del concorso», ha detto Maria Giovanna Maglie, saggista e opinionista italiana, come presidente della commissione tecnica. Si stima che Miss Italia abbia portato in città circa 1.600 presenze collegate al concorso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA