Cupido nominato sindaco del carnevale (con tanti limiti): uscirà solo il carro di Paolo e Francesca

Cupido nominato sindaco del carnevale (con tanti limiti): uscirà solo il carro di Paolo e Francesca
Cupido nominato sindaco del carnevale (con tanti limiti): uscirà solo il carro di Paolo e Francesca
di Andrea Amaduzzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 30 Gennaio 2022, 10:51

FANO  - La Settimana grassa annunciata da alcuni eventi preparatori, come quello per la festa di San Valentino, poi Carnevale dei bambini ad inizio giugno e Carnevale estivo a Ferragosto. Questa la declinazione del Carnevale 2022, di cui al pari dell’edizione precedente il Covid ha imposto una rielaborazione e che sarà anche l’ultimo governato dall’attuale direttivo.

Niente triplice sfilata in viale Gramsci nelle domeniche di febbraio, come ormai largamente acquisito, ma carri nuovi (quanti è da precisare) e comunque una versione dinamica della manifestazione all’interno del Carnevale di Ferragosto (13,14 e 15 le date), dove al format estivo sperimentato nel 2021 nella confezione “E-statica”, con i carri interpretati come installazioni, si intende stavolta conferire un taglio più movimentato, compatibilmente con gli spazi di manovra e anche l’andamento della pandemia.


Insomma, se non proprio le sfilate classiche qualcosa che somigli il più possibile. In simbiosi con le scuole, di cui andrà a segnare la chiusura d’anno, il Carnevale dei bambini calendarizzato per il 4 e 5 giugno, assecondando così anche le indicazioni del piano strategico per il turismo concepito da Josep Ejarque che proprio a bambini e famiglie strizza l’occhio.


Al Carnevale nel suo periodo canonico ci si avvicinerà invece per step, cominciando già nei prossimi giorni con la presentazione del manifesto ispirato al tema (“L’Amor S-cortese, non è come sembra non è ciò che appare”). Il 14 febbraio per San Valentino, rilanciando anche la partnership con Gradara, l’uscita del carro che omaggia Paolo e Francesca, mentre il 18 sarà la sala di rappresentanza della Fondazione Carifano ad ospitare la presentazione del diciassettesimo volume della collana “I maestri del Carnevale” incentrato sui giovani maestri carristi. Con la Fondazione concertata anche la personale di Pierluigi Piccinetti curata da Raffaella Manna e Giulio Marcucci visitabile a palazzo Bracci Pagani dal 19 febbraio al 1° marzo. Nello stesso periodo anche il concorso “Carnevale in vetrina”, centro storico allestito a tema e i laboratori curati da Giovanni Piccini.


La cerimonia dell’alzabandiera davanti al palazzo comunale, con il passaggio delle chiavi della città dalle mani del sindaco Seri a quelle di Cupido, indicato come sindaco del Carnevale, a connotare sulle note della Musica arabita il Giovedì grasso, scandito anche da corteo per le strade del centro e caccia al tesoro per bambini a sfondo storico in piazza XX Settembre. Altra presentazione di libro il 25 febbraio sempre alla Fondazione Carifano (“L’Italia delle maschere” di Daniele Rubboli), mentre il giorno dopo spazio alla cena di Carnevale con “Delitto d’amor”. La domenica sarà dedicata al “Carnevale da cani”, quando invece il lunedì Cupido riunirà la sua giunta davanti al consiglio di “Fano la città delle bambine e dei bambini”. Pizzerie in gara, infine, il martedì grasso con in palio il titolo di “Pizza Vulona” e un posto stabile nei menù cittadini, mentre a conclusione sarà riproposto il rito del rogo del Pupo. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA