La Regione qualifica il Codma, al via due cantieri per 1,4 milioni: si sistema la palazzina direzionale

Sabato 14 Maggio 2022 di Osvaldo Scatassi
Da sinistra Nardo Goffi, Francesco Baldelli, Massimo Seri e Saverio Olivi

FANO - La Regione ha stanziato quasi un milione e 400.000 euro per opere di manutenzione nel centro ortofrutticolo Codma, a Rosciano di Fano. L’ha annunciato ieri mattina l’assessore regionale Francesco Baldelli, specificando che gran parte della cifra (pari a 850.000 euro) è disponibile per una campagna di asfaltature sui 18.500 metri quadri occupati da strade di accesso, collegamenti e parcheggi. Il resto della somma, circa mezzo milione, sarà invece utilizzata per riqualificare i 2.200 metri quadri della palazzina direzionale. 

 


Presentando l’intervento, l’assessore Baldelli ne ha riepilogato il percorso, iniziato a suo tempo con un sopralluogo all’area del Codma, cui avevano partecipato lo stesso assessore regionale ai lavori pubblici e il sindaco Massimo Seri. Il direttore del dipartimento regionale alle infrastrutture, Nardo Goffi, ha quindi specificato che l’asfaltatura prenderà avvio «tra l’inizio e la fine del giugno prossimo», per poi concludersi «in autunno fra settembre e ottobre». La parte usurata di strade e parcheggi sarà rasata, per poi stendervi sopra la nuova copertura. Sarà inoltre l’occasione per creare le giuste pendenze, adesso mancanti, ed evitare di conseguenza i vasti ristagni di acqua piovana che si formano durante le precipitazioni. 


Per quanto riguarda invece le opere sulla parte direzionale, il mezzo milione servirà per sistemare sia le guaine del tetto (bloccando le infiltrazioni di umidità) sia le grondaie e i parapetti. La facciata sarà intonacata e tinteggiata. Apertura del cantiere tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre, la conclusione dell’intervento è invece prevista fra dicembre e gennaio.


«Durante il primo sopralluogo – ha proseguito Baldelli – fu deciso di erogare un contributo di 23.000 euro al Cb Club Mattei di protezione civile, che aveva effettuato opere per ripristinare l’agibilità di alcuni spazi. I lavori furono riconosciuti alla metà del mese successivo. Nell’ottobre scorso un nuovo sopralluogo al Codma e si convenne insieme con il sindaco Seri che fosse necessario investire sulla struttura in modo più corposo. La Regione approvò gli interventi sulla pavimentazione stradale e sull’edificio degli uffici. Circa un mese e mezzo fa, alla fine di marzo, la giunta marchigiana ha approvato il programma triennale dei lavori pubblici 2022-2024, che include gli interventi di manutenzione sul Codma per il totale di un milione e 375.000 euro. Senza l’opera svolta dai volontari del Mattei, l’esborso della Regione sarebbe stato assai più oneroso».


All’incontro di ieri hanno inoltre partecipato il consigliere regionale Luca Serfilippi, la consigliera comunale Lucia Tarsi e il presidente del Mattei, Saverio Olivi. Da parte sua il sindaco Seri ha sottolineato con favore il fatto che la Regione abbia qualificato come patrimonio immobiliare strategico l’area del Codma, «ora una vera eccellenza italiana nel settore dell’emergenza». Baldelli ha concluso con un appuntamento alla prossima settimana. Tema caldissimo: la sanità. Ospedale Santa Croce e ospedaletto «da riqualificare» per le cure pediatriche palliative.

© RIPRODUZIONE RISERVATA