Bomba rischia di esplodere, stop ai treni
Ventimila persone evacuate a Fano
Trasportati via i pazienti dall'ospedale

Bomba rischia di esplodere, stop ai treni
Ventimila persone evacuate a Fano
Trasportati via i pazienti dall'ospedale
FANO – Evacuazione per decine migliaia di persone. L’ha appena comunicato il sindaco di Fano Massimo Seri dopo la riunione con i tecnici e le forze dell’ordine per il rinvenimento di un ordigno bellico sulla spiaggia di Sassonia Sud, in viale Ruggeri, per i lavori su uno scolmatore.
 


Si tratta di un ordigno inglese della seconda guerra mondiale, lungo più di un metro e pesante introno ai 250 kg. La sua pericolosità sta nell’enorme capacità distruttiva e nell’innesco chimico a tempo, che potrebbe far detonare l’ordigno in un lasso di tempo che raggiunge le 144 ore. Si è deciso di sgomberare un raggio di 1.816 dalla zona del ritrovamento: già chiusi ospedale e linea ferroviaria.

ULTIM'ORA
Sono stati evacuati l'ospedale Santa Croce, la stazione ferroviaria e le abitazioni: circa 20mila persone saranno allontanate dall'area a rischio. Bloccati anche i treni dalle 21.30, dato che la stazione (come l'ospedale) si trova nella zona di pericolo. Lo stop non interessa invece l'autostrada A14. Nella notte si proverà a spostare l'ordigno per poi affidarlo alla Marina Militare che proverà a farlo birllare in mare.

L'ORDIGNO BELLICO E' INNESCATO
L'evacuazione immediata di oltre 20.000 cittadini di Fano in seguito al ritrovamento della bomba residuato bellico è dovuta al fatto che l'ordigno è stato innescato accidentalmente durante alcuni lavori. Le misure precauzionali suggeriscono dunque l'allontanamento delle persone. 

PUNTI DI RACCOLTA
Il sindaco ha chiesto di muoversi con i mezzi propri solo a chi ha già una destinazione, gli altri possono andare a piedi nelle sguenti zone di raccolta:
Centro – Dini Salvalai, piazzale Malatesta, caserma Paolini
Lido/Liscia – parcheggio cimitero, palestra Trave
San Cristoforo/Poderino – piazza Unità d’Italia, palestra Nuti
Ospedaletto – piazza Don Orione, piazza San Paolo, Foro Boario
San Lazzaro/stazione – Foto Boario, centro commerciale San Lazzaro, stadio Mancini
Villa Uscenti – Baia Metauro, albergo Mateuro
Sassonia – parcheggio Vanvitelli, via della Marina.


L'EVACUAZIONE - COME FARE

Evacuare il prima possibile le seguenti zone:
Centro storico, Zona Lido/Liscia (fino alla pista di pattinaggio), zona San Cristoforo/Poderino, Zona Vallato/ospedaletto, zona San Lazzaro/Zavarise/Stazione, Villa Uscenti/Baia Metauro, Sassonia.

Chi non può autonomamente raggiungere le zone di sicurezza può recarsi nei seguenti punti di raccolta:

Chi abita in CENTRO STORICO deve recarsi al parcheggio MALATESTA o alla CASERMA PAOLINI e da lì sarà portato alla palestra DINI SALVALAI

Chi abita in zona LIDO/LISCIA deve recarsi al parcheggio del CIMITERO URBANO e da li sarà portato alla PALESTRA TRAVE

Chi abita A SAN CRISTOFORO E PODERINO deve recarsi in PIAZZA UNITA’ D’ITALIA e da li sarà portato alla palestra NUTI

Chi abita al VALLATO E IN ZONA OSPEDALETTO deve recarsi al piazzale del DON ORIONE, al piazzale SAN PAOLO, o al parcheggio del FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra SANT’ORSO

Chi abita a SAN LAZZARO, ZAVARISE E STAZIONE deve recarsi al parcheggio del CENTRO COMMERCIALE DI SAN LAZZARO, allo STADIO MANCINI e al FORO BOARIO e da li sarà portato alla palestra di BELLOCCHI

Chi abita in VILLA USCENTI E BAIA METAURO deve recarsi al parcheggio dell’ALBERGO METAURO CECCHINI e da li sarà portato alla palestra del PONTE METAURO

Chi abita in SASSONIA deve recarsi al PARCHEGGIO VANVITELLI o nei pressi dell’ASILO MANFRINI e da lì sarà portato alla PALESTRA DI CUCCURANO.

Chi dispone di un mezzo di trasporto proprio, può raggiungere direttamente le zone di sicurezza sopra indicate (DINI SALVALAI; PALESTRA TRAVE; PALESTRA NUTI; PALESTRA SANT’ORSO; PALESTRA BELLOCCHI; PALESTRA PONTE METAURO; PALESTRA CUCCURANO).
Chi dispone di un appoggio temporaneo (parenti, amici…) che vivono al di fuori dei quartieri a rischio è pregato di non affollare i centri di accoglienza.

Ulteriori aree da evecauare:
Via Roma va evacuata fino al civico 116
Viale I Maggio va evacuata fino al civico 101
Viale IV Novembre va evacuata fino al civico 105
Viale Piceno va evacuata fino al civico 112
Via De Gasperi va evacuata fino al civico 29
Via Del Fiume va evacuata fino al civico 54
Via Del Ponte va evacuata fino al civico 99
Via Fanella va evacuata fino al civico 91/a
DI SEGUITO LA CARTINA CON L'AREA PRECISA
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Marzo 2018, 19:53 - Ultimo aggiornamento: 14-03-2018 08:01

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO