Bancarotta fraudolenta a Fano per numerose società del tessile di lusso: 9 indagati. Volatilizzati beni per 4 milioni

Bancarotta fraudolenta, sgominato a Fano un sistema illecito: nove indagati. Sequestrati beni e denaro
Bancarotta fraudolenta, sgominato a Fano un sistema illecito: nove indagati. Sequestrati beni e denaro
2 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Novembre 2022, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 25 Novembre, 07:40

FANO- La Guardia di Finanza di Fano ha eseguito un provvedimento cautelare che dispone il divieto di dimora nei confronti di un uomo indagato per una serie di reati fiscali e fallimentari. 

LEGGI ANCHEAncona, la truffa degli "sms dalla banca" colpisce ancora: sottratti 8.000 euro alle ignare vittime

L'indagine

I militari hanno accertato il coinvolgimento, diretto ed indiretto, di numerose società e persone nel settore tessile di lusso in un sistema illecito congegnato ad hoc per porre in essere operazioni economiche finalizzate a svuotare il patrimonio di società sostanzialmente inattive e destinate al fallimento, a vantaggio di nuove realtà aziendali. Incrociando i dati si è risalito al presunto ideatore della piramide e di tutti i componenti del sodalizio attivi perlopiù come prestanome. Sarebbero nove gli indagati. Secondo le indagini potrebbero essere stati dissipati beni per 4 milioni di euro. Si è proceduto infine con il sequestro di 47mila euro corrispondente alle contribuzioni non versate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA