Fano, aiuti alimentari col marchio Ue
nella spazzatura in mezzo ai cespugli

Fano, aiuti alimentari col marchio Ue nella spazzatura in mezzo ai cespugli
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Ottobre 2016, 10:54
FANO - La scoperta è nata da una serie di segnalazioni: nell’area dell’ex campo d’aviazione di Fano, nascosti tra la vegetazione che in quell’area cresce spontanea, sono stati ritrovati diversi sacchi neri, apparentemente del tutto simili a quelli usati comunemente per l’immondizia, e invece contenenti all’interno aiuti alimentari provenienti o comunque marcati dall’Unione Europea.
Sono tutti beni di prima necessità come pasta, legumi, cereali e cibi in scatola di marche conosciute. Tutti prodotti di ottima qualità e ancora buoni da mangiare, anche perché con scadenze datate tra il 2016 e 2018.
Chissà, in origine, quale destinazione dovevano avere e quale bocca dovevano sfamare. Un episodio non nuovo, del resto, per Fano dopo un ritrovamento identico avvenuto qualche tempo fa: in quel caso, però, alcuni sacchi sempre marcati UE, erano stati rinvenuti all’interno di un bidone della spazzatura. Sacchi di cibo ancora buono che stridono con le situazioni di emergenza, anche recenti, con cui ha dovuto purtroppo convivere la nostra regione e, in generale, tutta l’Italia.
In totale sono stati ritrovati una decina di sacchi, lasciati lì per chissà quale oscuro motivo: c’è tanta gente, anche a Fano, che avrebbe gradito il regalo. Insomma, uno spreco, un insulto alla povertà, l’ennesimo, che dovrebbe far profondamente riflettere gli autori di tale gesto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA