Elezioni politiche 2022, nessun manifesto sui cartelloni: la battaglia è su Facebook e Instagram. Ecco quanto spendono i politici sui social

Elezioni politiche 2022, nessun manifesto sui cartelloni: la battaglia è su Facebook e Instagram. Ecco quanto spendono i politici sui social
Elezioni politiche 2022, nessun manifesto sui cartelloni: la battaglia è su Facebook e Instagram. Ecco quanto spendono i politici sui social
2 Minuti di Lettura
Martedì 13 Settembre 2022, 18:49 - Ultimo aggiornamento: 18:51

MAROTTA - Elezioni 2022, foto emblematica: nessun manifesto elettorale sui cartelloni. Il segno dei tempi che cambiano (o che cambiano per restare uguali, fate voi). Il risultato, anacronistico, è plasticamente visibile in via Tintoretto, a Marotta: una lunga barriera di cartelloni metallici a protezione di non si sa cosa. I candidati? Invisibili, inesistenti, senza volti, senza slogan, senza simboli. Roba degna di un libro di Calvino. Le politiche 2022 segnano il (tra)passo: la visibilità locale, ora, si conquista sui social. Certo, resta sempre la Tv, ci sono i giornali (online e cartacei), ci sono le cene o c'è anche chi ha pensato di affittare un furgone che gira di continuo con i manifesti (questa volta presenti) in evidenza. Ma resta il dato di fatto: i cartelloni elettorali sono in via di estinzione, con buona pace della generazione (sempre più residuale, va detto) che non frequenta né internet né i social. 

Da TikTok ai post a pagamento

Se da un lato ora si vedono alcuni politici esordire con rivedibili risultati su TikTok, va sottolineato che in vista delle elezioni del 25 settembre 2022 la vera campagna elettorale sui social si disputa ancora tutta su Facebook e Instagram dove dal 2019 è possibile promuovere a pagamento la propria attività. Twitter e TikTok, invece, non danno la possibilità ai politici di pubblicizzare tweet e video. Insomma, se vogliono, devono muoversi senza spot a pagamento, senza algoritmici acchiappa like, come comuni utenti. Grazie alla "libreria inserzioni di Meta" è possibile sapere anche quanto stanno spendendo sui social i nostri politici. Matteo Salvini, fino al 30 agosto compreso, è il politico che attualmente ha impiegato più risorse sui social con 84mila euro complessivi. Giorgia Meloni ne ha spesi 38.400. Enrico Letta, invece, si è fermato a 35mila euro.  Calenda? Appena 9mila euro. Conte e Di Maio, oggi divisi, restano uniti però nell'idea di spesa: zero post sponsorizzati sui social. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA