Terrificante schianto frontale sulla Faminia, auto distrutte: due feriti gravissimi. Traffico deviato

Mercoledì 18 Maggio 2022 di Osvaldo Scatassi
Una delle due auto distrutte dopo lo scontro

FANO - Pauroso schianto frontale sulla strada Flaminia a Ponte Murello, al confine tra Fano e Lucrezia di Cartoceto, lunedì scorso intorno alle 21,30. I conducenti delle due automobili coinvolte sono stati trasportati in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti Torrette di Ancona. Per un ferito, ventenne di origini albanesi residente a Colli al Metauro, è stato richiesto l’intervento dell’eliambulanza che presta soccorso nelle ore notturne, mentre nell’altro caso (una lucreziana di 62 anni) è stato un mezzo del 118 a ingaggiare una corsa contro il tempo. 

 

Giovane privo di conoscenza
Conseguenze molto severe, dunque, per i due automobilisti, che sono stati portati al nosocomio dorico in codice rosso. Nel gergo del triage ospedaliero codice rosso indica la massima priorità: condizione molto critica e necessità di accesso immediato alle cure. Nella giornata di ieri risultava alla polizia stradale di Cagli, intervenuta per i rilievi di legge, che il personale medico dell’ospedale anconetano non si fosse ancora pronunciato sui tempi di guarigione: in entrambi i casi la prognosi era dunque riservata. Sono tuttora al vaglio della Polstrada di Cagli le possibili cause di un incidente tremendo, avvenuto nella parte fanese di Ponte Murello.

Di fatto dilaniate le due vetture coinvolte: la Volkswagen Golf condotta dal ventenne di origini albanesi e la Mercedes della sessantaduenne, che abita a Lucrezia di Cartoceto a circa un chilometro di distanza dal luogo del frontale. Intrappolati dentro il groviglio di lamiere che erano diventati i due mezzi, i conducenti sono stati estratti e portati all’esterno dai vigili del fuoco in servizio a Fano, accorsi con la strumentazione necessaria in simili interventi. La donna è sempre rimasta vigile, mentre il giovane ha perso conoscenza. 

È arrivata l’eliambulanza
Il personale del servizio 118, che ha prestato i primi soccorsi a entrambi, ha quindi provveduto a stabilizzare le condizioni del giovane, nell’attesa che arrivasse l’eliambulanza di Icaro. Nel suo caso le conseguenze sono state più gravi e preoccupanti.

La polizia stradale di Cagli ha accertato che la Golf condotta dal ventenne fosse diretta verso Fano, mentre la Mercedes della sessantaduenne viaggiava nella direzione opposta, diretta a casa. Gli agenti hanno provveduto a chiudere a traffico il tratto di strada dov’è avvenuto l’incidente, per il tempo necessario a effettuare i rilievi di legge. Considerato l’orario e il giorno, la serata di un lunedì, le conseguenze sulla circolazione del traffico sono risultate piuttosto limitate. Alcuni residenti, passati in zona dopo il frontale, sono tornati a casa scossi dalla vista delle due autovetture ridotte in quel modo. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA