Diploma di qualità di Confcommercio ad otto aziende del Fanese: l'enogastronomia
motore di sviluppo del territorio

Diploma di qualità di Confcommercio ad otto aziende del Fanese: l'enogastronomia motore di sviluppo del territorio. Ecco premiati e organizzatori
Diploma di qualità di Confcommercio ad otto aziende del Fanese: l'enogastronomia ​motore di sviluppo del territorio. Ecco premiati e organizzatori
di Osvaldo Scatassi
3 Minuti di Lettura
Sabato 15 Ottobre 2022, 06:10

FANO -  Le eccellenze del gusto come ambasciatrici di un territorio. Confcommercio e Alberghi Consorziati hanno premiato ieri otto realtà locali legate alla produzione eno-gastronomica o alla promozione turistica, consegnando attestati di qualità durante una cerimonia organizzata nella sede di New Copromo, nella zona portuale a Fano. Un’iniziativa di visibilità per una strategia di sviluppo turistico: creare una rete sempre più fitta, assortita, fra quanto di meglio possano offrire Fano e il suo circondario, per farne un elemento di traino e di riconoscibilità. 

La città delle vongole

Il diploma di qualità è stato dunque consegnato a Eros Bocchini per l’attività nel settore dei prodotti ittici svolta da New Copromo. «Una volta Fano era conosciuta all’estero per i suoi cavolfiori, adesso lo è per le sue vongole», ha detto Luciano Cecchini degli Alberghi Consorziati, poco prima che fosse consegnato il premio. Riconoscimenti inoltre a Domenico Montagna (Pasta di Montagna), a Bruno Pupetta dell’omonimo caseificio, a Emma Berti per il vino Metaurum di Cantina Terracruda. Concludono l’elenco degli attestati la Pasticceria Croissant (hanno ritirato il premio Stefania Palazzini e Simone Serfilippi, bar del Porto, per avere collaborato insieme con la Carnevalesca alla creazione di un babà alla Moretta), la Proloco di Cartoceto (rappresentata da Donatella Ferri) e il Consorzio dell’olio Dop, la manifestazione Una città da gustare (organizzata da Paolo Pagnoni), il giornalista specializzato Alfredo Antonaros e l’azienda Primo Raccolto per i suoi prodotti a chilometro zero (ha ritirato il diploma Jacopo Frattini). Consegnati inoltre due riconoscimenti: uno a Rodolfo Taussi dell’omonima profumeria in centro storico, l’altro a Luciano Bartolini e Andrea Morsiani di Cosmesi Italia.

«Il diploma – ha affermato Barbara Marcolini, presidente di Confcommercio Fano – premia il lavoro di imprese che, pur mantenendosi aderenti alla tradizione, riescono a innovare, creando una tipicità qualificante per l’immagine di Fano». Marcolini ha poi rimarcato l’importanza di prodotti che contribuiscano a rendere attrattivi per il turismo e per gli investitori tanto Fano quanto il territorio circostante, «così da chiudere un cerchio virtuoso capace di generare occupazione, ricchezza e benessere». Una prospettiva che potrà meglio concretizzarsi, qualora la città e il territorio si facciano trovare pronti a cominciare da efficienza e quantità dei servizi.

Gli itinerari della bellezza

Il direttore generale di Confcommercio, Amerigo Varotti, anche ieri impegnato a Rimini alla fiera internazionale del turismo Ttg, si è soffermato sugli Itinerari della bellezza, il progetto con cui l’associazione di categoria valorizza e promuove la nostra provincia. Con lui, al tavolo dei relatori assieme a Cecchini e Marcolini, l’assessore fanese Etienn Lucarelli, che ha ricordato gli ormai imminenti stati generali del turismo e il sindaco di Cartoceto Enrico Rossi, che ha lodato lo spirito del premio. E in un evento che ha nella tradizione una sua colonna, non poteva mancare El Vulon, la maschera tipica di Fano, in compagnia di Pulcinella e della presidente dell’Ente Carnevalesca, Maria Flora Giammarioli. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA