Coronavirus, due parroci con i sintomi del Covid sono in quarantena: fedeli in ansia

Martedì 1 Dicembre 2020
Vallefoglia e Pesaro, due parroci con sintomi sono in quarantena: fedeli in ansia

PESARO  - Stanno bene ma sono risultati positivi al Covid don Marco Di Giorgio e don Josè Jaime Gomez Guerrero, i parroci di Santa Maria Assunta di Vallefoglia e di San Carlo a Pesaro. Per i due sacerdoti è scattata la quarantena obbligatoria e immediatamente la notizia si è diffusa in fretta nelle parrocchie di riferimento e non solo, con una ridda di telefonate da parte di chi voleva sincerarsi delle condizioni di salute dei due religiosi e fare gli auguri di pronta guarigione.

LEGGI ANCHE:

Coronavirus, altri 12 morti nelle Marche: le vittime dall'inizio della pandemia sono 1276 / I dati in tempo reale

 

Tra l’altro don Marco Di Giorgio, conosciuto come “Digio”, a fine estate ha lasciato la parrocchia di San Luigi Gonzaga per andare a coprire la popolosa parrocchia di Vallefoglia in seguito alla morte proprio per Covid di don Orlando da sempre il sacerdote di riferimento di Montecchio.

Don Josè è invece stato chiamato a occuparsi della parrocchia di San Carlo a Pantano. Sia don Josè che don Marco abitano in questo periodo nei locali residenziali della parrocchia di Pantano. Don Marco ha avuto sintomi influenzali nel fine settimana a cui si è aggiunta la febbre. A questo punto domenica ha contattato un laboratorio privato per un tampone, risultato positivo. Così è successo per don Josè. I due religiosi tengono a tranquillizzare tutti sulle loro condizioni. Nel frattempo altri sacerdoti si occuperanno delle funzioni religiose e delle attività parrocchiali. Le scorse settimane era risultato positivo al Covid anche don Giorgio Paolini di Borgo Santa Maria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA