Il centro vaccini raggiunge quota mille al giorno, ma tra caldo e stress fioccano i malori

Sabato 12 Giugno 2021
Pesaro, il centro vaccini raggiunge quota mille al giorno, ma tra caldo e stress fioccano i malori

PESARO-  Ieri sera a chiusura di giornata all’hub dell’ ex Ristò si era toccato il numero di mille vaccinazioni, un ruolino di marcia a ritmi serrati, ma per gli operatori che sono stati impegnati fin dalla mattina - dai medici, agli infermieri fino ai volontari per l’assistenza - è stata una giornata interminabile e più lunga del previsto, anche per i malori che hanno colpito chi si trovava in fila o chi si era sottoposto al vaccino. 

Astrazeneca, il ministro limita l'uso. Nelle Marche il vaccino è stato somministrato a 17.645 under 50 su 167.001 vaccinati

 
Chiarezza: non si è trattato di reazioni all’inoculazione delle dosi, quanto di mancamenti dovuti a fattori ambientali, come il caldo o l’attesa, o anche allo stress emotivo accumulato. Insomma qualcuno ha accusato la tensione della puntura più o meno malcelata e forse anche influenzata dalle notizie che si sono rincorse per tutta la giornata sulla somministrazione del vaccino Astrazeneca (ma anche sul Johnson). 
Fatto sta che il personale di turno ha dovuto prestare assistenza, a dover fare dei conti cumulativi, a decine di vaccinati e non tutti erano soggetti anziani per cui l’età potrebbe avere un peso. Il risvolto positivo è che a fronte di paura e preoccupazione diffusi, gli interventi di soccorso per le persone colte da improvviso malore sono stati immediati ed efficaci. 
Il personale presente ha offerto piena assistenza agendo con prontezza appena qualcuno dava cenni di trovarsi in evidente difficoltà fisica e allestendo tempestivamente anche un piccolo locale “volante” per l’accoglienza e seguire il decorso. Tutti per fortuna hanno ripreso le forze e si sono sentiti meglio poco dopo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA