Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pesaro apripista, mascherina obbligatoria per shopping e divertimenti in centro. Ecco in quali orari

Pesaro, a passeggio solo con la mascherina
Pesaro, a passeggio solo con la mascherina
di Letizia Francesconi
3 Minuti di Lettura
Sabato 27 Novembre 2021, 06:50

PESARO - Obbligo di mascherina all’aperto in centro storico dalle 10 fino alle 22 da oggi e fino al 9 gennaio in occasione degli eventi natalizi legati a “Pesaro nel Cuore - Il Natale dappertutto”. Ieri il sindaco Matteo Ricci ha firmato l’ordinanza per l’uso del dispositivo di protezione individuale, anche nei luoghi aperti. «Avremo un Natale con regole rigorose – continua Ricci -, l’appello che faccio è quello di vaccinarsi, perché non c’è altra soluzione per difendersi dal Covid-19 e per uscire velocemente da questa pandemia. È un dovere nei confronti delle persone che non ci sono più e dei medici, infermieri, operatori sanitari che da mesi stanno combattendo questa battaglia».

 
La mappa
Le aree interessate all’uso della mascherina sono piazza del Popolo, via San Francesco, via Rossini, piazzale Collenuccio, piazza Toschi Mosca, corso XI Settembre (Ztl), via Branca, via Pedrotti, piazza Olivieri, via Almerici, piazza Lazzarini, via Curiel, via Passeri (Ztl). Le regole adottate sono le stesse del mercato ordinario del martedì. «Abbiamo deciso di estendere l’orario, dalle 10 alle 22 - puntualizza il sindaco - perché è complicato capire il flusso delle persone che parteciperanno ai mercatini di Natale. È un’ulteriore protezione per cercare di non fermare le attività e non richiudere, nella massima sicurezza».

Si ricorda che, in caso di mancata ottemperanza agli obblighi dell’ordinanza, le sanzioni da vanno da 400 a 3000 euro. Per la Notte di Natale e Capodanno l’ordinanza varrà fino all’una. Per i controlli ci saranno gli agenti della polizia locale ma anche la protezione civile con i suoi volontari. Il monitoraggio si concentrerà soprattutto nella zona dell’albero di Natale. Se piazza del Popolo si riempirà più del dovuto, facilitando il formarsi di assembramenti, chi è deputato ai controlli potrà in via temporanea transennare l’accesso per far defluire i visitatori nelle vie secondarie prima di riaprire l’ingresso.

Agenti e forze dell’ordine: nella riunione di ieri mattina in Prefettura il comandante della polizia locale Francesca Muzzini ha riunito i suoi agenti per preparare la macchina operativa. Oggi pomeriggio ci sarà l’accensione dell’albero della piazza ma senza cerimonie proprio per evitare il rischio ressa.


Si parte senza ufficialità
Saranno in funzione tutte le iniziative previste: il Villaggio di Natale a Rocca Costanza, lo scivolo di ghiaccio in via Curiel, il trenino, la pista di pattinaggio e, naturalmente, i mercatini (accesso agli eventi consentito con Green pass). E sarà un weekend di rigore e attenzioni. La Questura mette in campo 8 agenti che si divideranno fra piazza del Popolo e gli accessi fra via Rossini e piazzale Matteotti, prima di raggiungere la nuova attrazione del Villaggio di Natale.

Agli agenti di polizia locale sono demandati i controlli nel perimetro dei gazebo rossi, ai varchi di accesso delle vie secondarie interessate dalle iniziative, e verificare che tutti indossino la mascherina obbligatoria, giovani e famiglie. Quattro agenti per due pattuglie mattino e pomeriggio. Controlli della polizia locale concentrati anche in funzione anti accattonaggio per far spostare ed evitare la sosta impropria durante i weekend natalizi dei senza tetto in piazza Olivieri.

A vigilare dalle 16 alle 20 anche 6 volontari di protezione civile: nei punti ritenuti varchi di ingresso di via San Francesco, via Rossini e Corso XI Settembre, dovranno controllare il comportamento di quanti si ritrovano fra la pista di ghiaccio e i mercatini e se il perimetro centrale della piazza intorno alle casette si riempie di gente, la protezione civile sarà pronta su disposizione delle forze dell’ordine a posizionare le transenne e vietare l’accesso attendendo il deflusso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA