Effetto Green pass sulla voglia di vacanze: boom di richieste per tamponi e vaccini nelle farmacie

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Thomas Delbianco
Effetto Green pass sulla voglia di vacanze: boom di richieste per tamponi e vaccini nelle farmacie

PESARO - Corsa nelle farmacie a fare il tampone per partire in vacanza. Effetto Green pass, raddoppiati i vaccini e i tamponi nelle farmacie comunali. «Le richieste sono legate soprattutto alle partenze per le vacanze, abbiamo dovuto assumere personale in più ad hoc per questi servizi», spiega Pieri. 

 

 

La continuità

Lavoro a 360 gradi per le farmacie comunali sul fronte anti-covid tra rilascio dei green pass, vaccini e tamponi. «In questi giorni in tutte le farmacie comunali di Pesaro il nostro personale - afferma il presidente di Aspes Spa Luca Pieri - è a disposizione in maniera continuativa anche per chi non è in grado di scaricare il green pass perchè non ha padronanza dei sistemi digitali che esistono, per le persone più anziane e chi ha qualche difficoltà. Noi siamo a disposizione attraverso il nostro personale nelle farmacie, che garantiscono ai cittadini di essere in regola e avere il green pass attivo». E sul fronte vaccini? «Nella farmacie le prenotazioni dei vaccini sono cresciute dopo l’annuncio da parte del Governo dell’entrata in vigore del green pass dal 6 agosto. 

L’impennata

«C’è stata un’impennata della richiesta di vaccinazioni, le stiamo facendo, è quasi raddoppiato il numero di persone che utilizzano il canale delle farmacie, sia pubbliche che private, per avvicinarsi e ottenere il green pass».
Ma il vero boom inaspettato, a detta di Pieri, riguarda i tamponi. «I tamponi sono tanti, questa è stata la vera sorpresa. Soprattutto i più giovani che vogliono viaggiare, hanno la difficoltà magari ad avere l’appuntamento a breve termine per il vaccino. C’è stato anche in questo caso un raddoppio delle prenotazioni, ne stiamo facendo tanti, abbiamo dovuto assumere personale apposito per integrare l’attività normale nelle farmacie con l’attività dei tamponi per i tanti residenti che richiedono di essere sottoposti al test».

La ripresa

Da Pesaro a Gradara, dove l’effetto green pass ha portato ad un balzo in avanti delle vaccinazioni nell’hub di prossimità allestito al palazzetto dello sport. Anche a Pesaro all’ex Ristò le vaccinazioni sono ripartite a pieno ritmo, soprattutto con la fascia dei ventenni e dei trentenni: solo ieri mille inoculazioni. Anche in questo caso l’obiettivo è poter andare in vacanza tranquillamente.
Più di 600 somministrazioni nelle ultime due sedute. E i vaccini proseguiranno ancora fino a Ferragosto in altre due giornate di sabato, prima di una pausa, per poi riprendere a fine agosto. «Andiamo avanti, non ci fermiamo, con l’annuncio dell’avvio del Green pass c’è stato un ritorno ai numeri iniziali e li abbiamo addirittura superati - dice il sindaco di Gradara Filippo Gasperi - 260 somministrazioni sabato scorso, 360 nel sabato precedente. 

Il recupero

«Sicuramente il nostro territorio che era rimasto un po’ indietro come percentuale di vaccinazione, sta recuperando velocemente, su questa spinta arrivata dal Governo, nella speranza, anzi con la certezza, di poter ripartire nell’anno scolastico a settembre con le classi degli studenti tutte in presenza e in sicurezza».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento